Aviva e Darwin collaborano per il test della navetta autonoma di Oxford

Darwin Innovation Group sta attualmente sperimentando una navetta autonoma presso il primo laboratorio commerciale 5G del Regno Unito – l’Harwell Science and Innovation Campus. Creata dal produttore francese di EV Navya, la navetta può trasportare i passeggeri nel campus in modo autonomo. Una seconda navetta dovrebbe essere aggiunta nel secondo anno di funzionamento.

navetta autonoma

Queste navette elettriche funzioneranno 24 ore su 24, 7 giorni su 7, consentendo l’acquisizione di dati in diverse condizioni di luce e tempo. Questi dati saranno poi trasmessi tramite 5G e canali satellitari. I veicoli avranno un’autonomia di livello 4, secondo i livelli di automazione di guida della SAE International, e non richiedono un volante.

Darwin ha detto di aver mappato il campus e fornito alle navette tutte le informazioni di cui avranno bisogno per navigare nella zona. Le navette saranno in grado di comunicare tra loro e saranno dotate di sensori che permetteranno loro di navigare senza ostacolarsi a vicenda, oltre a reagire a qualsiasi ostacolo inaspettato.

La compagnia britannica Aviva – che ha concluso una partnership con Darwin – userà i dati del test per costruire il futuro modello di assicurazione auto.

“Con questo test, siamo in grado di essere lì fin dall’inizio dell’applicazione della vita reale dei veicoli autonomi che operano sulle strade pubbliche, che cambierà non solo il nostro rapporto con questi veicoli ma, più fondamentalmente, come li assicuriamo. I veicoli autonomi potrebbero cambiare il volto dell’assicurazione auto entro un decennio. Avendo accesso ai dati di questa prova, possiamo capire oggi il tipo di cose che dovremo considerare in futuro per mantenere i passeggeri, i pedoni e tutti gli altri utenti della strada al sicuro quando la tecnologia senza conducente arriverà sulle strade pubbliche” ha commentato Nick Amin, chief operating officer di Aviva.