Auto, in Italia la quota delle elettriche sale al 9%

di Nicola Carosielli
Prosegue la crescita delle auto elettriche in Italia. A maggio ne sono state immatricolate 12.790 tra full electric (Bev) e ibride plug-in(Phev), raggiungendo l’8,93% dell’intero mercato automobilistico, la più alta quota di sempre calcolata su un singolo mese. Dominano ancora le ibride plug-in con 7.663 unità vendute, mentre le Bev proseguono un po’ distaccate a 5.117. A dominare le calssifica delle Bev più vendute a maggio è ancora la 500E di Stellantis, cresciuta del 25% su base mensile e che da inizio anno ha venduto 4.144 modelli. Al secondo posto si conferma la Smart Fortwo con 2.965 unità (+614 rispetto ad aprile), seguita dalla Renault Twingo con 2.297 (+515). Anche la Tesla Model 3 resta al quarto posto con 2.131 unità, ma dovrebbe recuperare terreno a giugno in scia alle politiche di consegna che si concentrano alla fine di ogni trimestre. Con 1.864 unità chiude la top 5 la Renault Zoe (+205), fino allo scorso anno la più venduta auto totalmente elettrica in Italia. Stellantis domina anche tra le Phev con la Jeep Compass, ancora al primo posto con 3.631 unità, seguita al secondo dalla sorella più piccola Renegade con 2.785 vetture. Sale al terzo posto la Volvo XC 40 con 2.703 unità, seguita dalla Renault Captur con 2.563 unità e dalla Bmw X1 con 1.998. Nel complesso nel confronto tra maggio 2021 e maggio 2020 le Bev hanno registrato una crescita del 182%, le Phev del 552%. Un ritmo di crescita che, nonostante l’integrazione da 56 milioni di euro, non dovrebbe garantire la durata dei bonus fino a fine anno: gli incentivi statali potrebbero terminare a ottobre. (riproduzione riservata)
Fonte: logo_mf