Swiss Re introduce in USA la copertura parametrica per i danni della grandine

Swiss Re Corporate Solutions ha lanciato sul mercato degli Stati Uniti una copertura parametrica per i danni causati dalla grandine. La soluzione è rivolta alle imprese che si trovano negli Stati a maggiore rischio e che potranno in questo modo attenuare l’impatto finanziario e colmare le lacune delle coperture tradizionali. “Hail” coprirà i danni materiali, le perdite derivanti dall’interruzione dell’attività.

Le polizze parametriche cercano di superare il classico schema delle coperture tradizionali che prevedono l’indennizzo dei danni causati da un evento atmosferico, dopo l’accertamento diretto dei danni materiali subiti. Ciò comporta costi di gestione e l’attività peritale e liquidativa.

Le polizze parametriche superano questo modello e scattano al maturare di determinati indici specifici, come piovosità, siccità o altri parametri stabiliti a priori. Al verificarsi di queste condizioni, si dispone automaticamente l’indennizzo, prescindendo totalmente da un accertamento del danno.

Questo tipo di particolare copertura assicurativa parte dalla constatazione che, soltanto negli Stati Uniti, negli ultimi 30 anni i cambiamenti climatici hanno provocato circa 1.000 miliardi di dollari di danni complessivi, di cui 144 miliardi a carico degli assicuratori.

La copertura parametrica di Swiss Re si concentrerà sui settori auto, real-estate ed enti pubblici ed è disponibile per le imprese che operano in 11 Stati particolarmente soggetti a grandine: Colorado, Illinois, Indiana, Iowa, Kansas, Minnesota, Montana, Nebraska, Oklahoma, South Dakota e Texas.

Ogni limite di polizza sarà determinato in base all’esposizione, alla posizione geografica e alle esigenze specifiche dell’assicurato. Come altre coperture parametriche, “Hail” combina i dati sulla posizione degli assicurati con una tabella con gli importi dei pagamenti delle polizze in base all’entità della grandinata segnalata in un determinato sito specializzato.

Swiss Re ha firmato un accordo con CoreLogic, Inc., società con sede a Irvine, in California, per utilizzare le sue soluzioni di business intelligence in modo da avere in tempo reale informazioni sull’entità delle grandinate sia i dati riguardanti la posizione degli assicurati nell’area interessata dal fenomeno. Per gli assicurati che subiscono un danno dalla grandine, scatta la copertura parametrica e senza attendere una valutazione del danno, la liquidazione arriva in tempi molto rapidi.

copertura parametrica