Il silenzio di Penelope e quella tela da ultimare Dentro l’universo assicurativo, un po’ più femminile plurale

UNIVERSI

Autore: Anna Fasoli
ASSINEWS 321 – luglio-agosto 2020

Questa volta per parlare di assicurazioni entro nel mondo greco e in quell’Odissea, che è sì il poema della voce di Ulisse, ma anche quello del silenzio di Penelope. Un silenzio emblematico, che vorremmo non restasse il nostro, insieme all’imbroglio per lei necessario, ovvero di tessere durante il giorno una tela che poi veniva sciolta la notte.

Il nodo che resta da scongiurare anche dopo tremila anni sembra lo stesso: non è forse venuto il tempo che quella voce si alzi e la tela venga simbolicamente conclusa? Ma per farlo la strada non sarà che ci si lavori a più mani? Molte infinite mani, dunque, che sanciscano, insieme, il congedo da un tempo “di prima” e l’immersione nel “nuovo”.

Ma verso dove? Mica facile il tema del potere al femminile, lo so bene. Eppure, dopo svariati decenni che mi muovo nell’universo assicurativo, avverto impellente la necessità di leggerlo con più forza anche al “femminile plurale”. Credo che nessuno possa oggi davvero sentirsi disinvestito della responsabilità di confrontarsi con questo tema, soprattutto se lavora in un ambito dove la protezione, la salvaguardia, le garanzie – e dunque il futuro – vengono create e plasmate. L’assicurativo, appunto.

Di necessità virtù. Che cosa abbiamo imparato dalla pandemia dopo il Covid-19
I tempi sembravano lunghissimi, soprattutto quelli capaci di mettere insieme esigenze di vita e carriera, di attenzione all’ambiente domestico e di spinta propulsiva all’affermazione. La pandemia di Covid-19 ha innescato, forzosamente, un’accelerazione, che è stata tanto più rapida e imprevedibile, quanto costretta e quindi senza alternativa. Pochi mesi prima, in un interessante studio, presentato alla fine dello scorso anno a Milano, Laura Specchio scriveva:

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati