Pensioni, il conto non torna

La popolazione sta invecchiando e vive più a lungo, il che comporta oneri crescenti. Mentre la popolazione in età lavorativa diminuisce
“Nella maggior parte delle nazioni, la popolazione sta invecchiando e vive più a lungo, il che comporta oneri crescenti per il sistema sanitario, pensionistico e per il welfare. A complicare la situazione, il flusso di giovani immigrati verso i paesi più sviluppati che probabilmente è destinato a ridursi, a causa del prevalente sentimento nazionalista protezionista che domina in molti Stati. La conseguenza? 11 crollo della popolazione in età lavorativa e il peso delle tasse che cresce e dovrà essere ripartito su un numero inferiore di persone». Parte da qui l’analisi di Kim Catechis, responsabile della divisione Investment Strategy di Martin Currie, affiliata Legg Mason, una delle principali società di gestione di investimenti al mondo. Un’analisi, punto di partenza per provvedimenti che non possono essere inviati.

Fonte:aflogo_mini