L’Authority di vigilanza francese sotto attacco informatico

In un comunicato stampa, l’Autorité de contrôle prudentiel et de résolution (ACPR), l’Authority assicurativa francese  annuncia un attacco hacker di usurpazione della sua identità e invita gli intermediari a esercitare la massima vigilanza.

“L’ACPR è stata informata di un’ondata di chiamate ed e-mail fraudolente, volte ad usurpare la sua identità e quella dei suoi funzionari o dipendenti, con l’obiettivo di raccogliere la banca dati dei clienti degli intermediari (broker o agenti in operazioni bancarie, assicurative o di finanza partecipativa) nel settore finanziario”, ha detto l’Autorité de contrôle prudentiel et de résolution ieri mattina.

In un comunicato stampa, il regolatore invita gli intermediari e gli assicuratori ad essere estremamente vigili e soprattutto a non rispondere a queste richieste.

“Alcuni indirizzi impersonano e travisano l’identità dei dipendenti dell’ACPR. Le telefonate e le e-mail fraudolente sostengono la mancanza di risposta a una richiesta dell’ACPR di consegnare l’elenco dei clienti degli intermediari e fanno pressione su di loro invocando l’urgenza”, ha continuato l’autorità di regolamentazione nel suo comunicato stampa.

Il regolatore ha osservato che “queste sollecitazioni non sono coerenti con le consuete procedure di controllo dell’ACPR e costituiscono tentativi fraudolenti ai quali non si dovrebbe rispondere”.

Va notato che i funzionari ACPR “non richiedono mai la comunicazione di tali informazioni da messaggi di posta elettronica personali”.

attacco