La pandemia potrebbe rivoluzionare le transazioni sul mercato di Londra

Il lungo periodo di emergenza sanitaria ha tra le altre cose messo in luce tutti gli sforzi di ammodernamento prodotti dal mercato assicurativo di Londra e l’attuale fase di ripartenza post-Covid potrebbe accelerare alcuni cambiamenti attesi da molto tempo, circa le modalità in cui vengono condotte le transazioni sul mercato. È quanto si legge in un report dell’agenzia di rating AM Best che spiega come l’impatto della pandemia sull’economia globale avrà conseguenze significative per gli assicuratori operanti sul mercato londinese, sia in termini di claims experience sia di operatività.

Per quanto riguarda i sinistri AM Best afferma che la cancellazione di eventi è attualmente una delle principali linee di business colpite. Tuttavia, l’esposizione degli assicuratori londinesi dipende molto dai wording delle polizze e in particolare, se la pandemia è esclusa dalla copertura e se gli eventi sono annullati o semplicemente rinviati.

AM Best si aspetta che con il passare del tempo gli assicuratori dovranno fronteggiare perdite legate a credito commerciale, fideiussioni e mortgage reinsurance, il cui ammontare potrà essere chiaro sono quando l’impatto finanziario della pandemia inizierà realmente a farsi sentire.

Pertanto, il report considera le pressioni che stanno spingendo il mercato assicurativo di Londra ad adattare il modello operativo in modo da continuare a essere competitivi in un mercato globale estremamente concorrenziale. Ci sono in questo senso evidenti prove di iniziative prese a livello di singola azienda così come dagli stessi Lloyd’s.

Catherine Thomas senior director di AM Best ha detto che “il mercato londinese si occupa di affari complessi, con soluzioni su misura e spesso negoziate faccia a faccia. Tuttavia, l’attuale situazione sta costringendo gli operatori e le aziende a essere molto più attenti nel valutare se l’interazione personale porta effettivamente un maggiore valore alla transazione o se la stessa non possa essere fatta in maniera molto più semplice ed efficace, elettronicamente”.

Le performance dei Lloyd’s sono già state messe sotto pressione negli ultimi anni per via del combinato tra l’alto ammontare di indennizzi causati da eventi catastrofali, condizioni di mercato soft e minori riserve.

Proprio mentre molti operatori che danno vita al mercato dei Lloyd’s iniziavano a essere ottimisti per via dei segnali di crescita dei prezzi, il Covid-19 ha gettato un’ombra pesante sulle aspettative delle performance 2020.

Tuttavia, i progressi compiuti dai singoli assicuratori in termini di modernizzazione potrebbero diventare un fattore di differenziazione per i prossimi mesi. Secondo AM Best, le società e gli operatori del mercato londinese dovranno pensare a un modello di business che consenta di operare si in via digitale sia di persona, in modo da ottenere il massimo valore da entrambi gli schemi e l’esperienza del telelavoro sta forzando quel cambiamento culturale necessario nell’accettazione delle soluzioni digitali.

mercato