Generali valuta cessione in Svizzera e chiude con Btg

di Mauro Romano
Generali, secondo quanto riportato da Bloomberg, starebbe esplorando diverse opzioni strategiche per le sue attività assicurative in Svizzera, mentre ieri il gruppo triestino ha chiuso un accordo transattivo un accordo con Btg Pactual che pone fine all’arbitrato per la cessione di BSI con il pagamento di 245 milioni di franchi svizzeri, pari a circa 230 milioni di euro. L’impatto netto sui risultati del gruppo nel primo semestre sarà pari a 195 milioni di franchi, che equivalgono a circa 183 milioni di euro, tenuto conto di accantonamenti preesistenti a copertura di spese legali, hanno fatto sapere da Trieste. L’arbitrato era iniziato nel 2016 dopo il completamento della cessione di BSI da Generali Participations Netherlands a Banco BTG Pactual avvenuto nel settembre 2015 ed aveva ad oggetto reciproche rivendicazioni e richieste di indennizzo chiuse ora con l’accordo di 230 milioni. Tornando alla Svizzera tra le ipotesi allo studio ci sarebbe anche una possibile cessione di una parte o dell’intero asset. Anche la decisione se vendere o meno non sarebbe stata ancora definitivamente presa. Secondo alcune stime, Generali Svizzera realizzerebbe un utile netto di circa 205 milioni di franchi con 1 milione di clienti e impiegherebbe 1.800 persone. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf