Sanità, sale la necessità di pagarsi le cure e l’assistenza integrativa prende quota

Troppe le persone che pagano pur di evitare lunghe file di attesa nel pubblico. Il 62% di chi ha effettuai (almeno una prestazione sanitaria nel sistema pubblico ne ha effettuata almeno un’altra nella sanità a pagamento. In totale sono 19,8 milioni gli italiani che nell’ultimo anno, per almeno una prestazione sanitaria, hanno provato a prenotare nel Servizio sanitario nazionale e a causa dei lunghi tempi d’attesa, si sono rivolti alla sanità a pagamento. Il IX Rapporto Rbm-Censis sulla Sanità pubblica, privata e intermediata, presentato la settimana scorsa a Roma, al Welfare Day 2018, suona come un campanello d’allarme. Perché curarsi a pagamento non è una scelta. ma una necessità.


Fonte:aflogo_mini