Quixa: anche la denuncia del sinistro al 100% digital

Quixa mette a disposizione dei suoi clienti un nuovo servizio online per la gestione della denuncia di un incidente. La webapp “CAI Online” è utilizzabile tramite qualunque smartphone. In caso di bisogno, basta inquadrare il QR code presente sul certificato di assicurazione Quixa o cliccare sul link presente nell’app Quixa, iniziare la compilazione insieme alla persona coinvolta e firmare il documento in maniera semplice e veloce con il servizio certificato di firma elettronica.

Con quest’ultimo tassello, Quixa diventa 100% digitale. Infatti, in nessuno dei suoi processi di acquisto o denuncia di un incidente, è più previsto l’invio di documentazione cartacea tramite posta o fax.

“L’introduzione di questa nuova applicazione è un nuovo passo che ci avvicina ancora di più ai bisogni dei nostri clienti: il nostro obiettivo, da sempre, è quello di realizzare strumenti innovativi e di facile utilizzo per garantire un servizio evoluto e al passo con i tempi”. – ha dichiarato Pamela Perego, Chief Business Trasformation & IT Officer di Quixa. “Con la webapp CAI Online possiamo dimenticarci di quei moduli in carta copiativa da compilare sul cofano, magari sotto la pioggia e al freddo”.

Ecco, in poche righe, come funziona la CAI (constatazione amichevole incidente) Online: il modulo blu diventa digitale attraverso una web app, utilizzabile da qualunque device e sistema operativo (Android o IOS), con qualunque versione e facilmente accessibile attraverso un link (disponibile su QuixaApp, sul certificato di assicurazione o via sms su richiesta). Subito dopo l’accesso tramite il suddetto link, il cliente troverà i suoi dati già precompilati con la possibilità di recuperare anche alcune informazioni sull’altro veicolo coinvolto, velocizzando così la compilazione del documento. La webapp sfrutta, inoltre, le funzionalità tipiche degli smartphone come la geolocalizzazione per individuare la posizione esatta, la fotocamera per scattare le foto dei danni, la possibilità di connettersi a Internet, ricevere sms ed e-mail.

Al termine della compilazione, il risultato finale sarà un documento in pdf uguale alla CAI cartacea, che entrambi i conducenti possono firmare tramite FEA (firma elettronica autenticata). Il cliente Quixa a questo punto non avrà più nulla da fare: la compagnia riceverà il modulo compilato e firmato e potrà procedere all’apertura del sinistro. La controparte invece dovrà semplicemente inoltrare il modulo alla propria compagnia o alla propria agenzia di assicurazione.