Eiopa: rischio climatico e cyber risk tra le principali preoccupazioni per il settore

L’EIOPA, l’Autorità europea delle assicurazioni e dei fondi pensione, ha pubblicato la relazione sulla stabilità finanziaria dei settori assicurativo/riassicurativo e previdenziale nello Spazio economico europeo.

Il persistente contesto di bassi rendimenti rimane il principale rischio sia per il settore assicurativo che per quello dei fondi pensione. Inoltre, stanno emergendo nuovi tipi di rischi con il cambiamento climatico e dei rapidi sviluppi tecnologici.

I rischi legati al clima rappresentano una minaccia in particolare per il settore assicurativo, dato che gli assicuratori agiscono sia come investitori che come sottoscrittori, mentre la trasformazione digitale rende gli assicuratori sempre più esposti al rischio di attacchi informatici.

I risultati dell’indagine 2018 dell’EIOPA, basata sulle informazioni ricevute dalle autorità nazionali di vigilanza, confermano che il rischio cyber richiederà la massima attenzione della vigilanza. A questo proposito, di recente l’Autorità ha lanciato il terzo stress test UE, che comprende anche i rischi informatici.

Allo stesso tempo, l’ascesa di InsurTech crea anche opportunità per assicuratori e nuovi player, attraverso una migliore interazione con i clienti, la modellizzazione del rischio, la razionalizzazione dei sistemi informativi e una gestione dei sinistri più efficiente.

Il rapporto sulla stabilità finanziaria mostra che nel complesso il settore assicurativo ha continuato a produrre robusti risultati nel 2017. Le compagnie di assicurazione sono in media adeguatamente capitalizzate e godono di una buona redditività nonostante il contesto di bassi tassi di interesse.

Il tasso di solvibilità medio è del 223% per il vita e del 207% per i settori non vita, sebbene rimangano notevoli disparità tra imprese e paesi.

Anche il comparto riassicurativo sembra avere un capitale sufficiente per assorbire le perdite catastrofali del settore assicurativo globale che nel 2017 si sono rivelate notevolmente maggiori della media a lungo termine. Tuttavia, l’impatto delle grandi perdite assicurate sulle future tariffe nel settore della riassicurazione è ancora incerto.

Nel settore dei fondi pensione aziendali europei, gli asset totali sono aumentati. L’allocazione degli investimenti e i coefficienti di copertura medi per i regimi a prestazione definita sono rimasti sostanzialmente invariati. 

Il rapporto sulla stabilità finanziaria dell’EIOPA, giugno 2018, è disponibile sul sito Web dell’EIOPA.