IL VOSTRO QUESITO

Nel corso di una assemblea condominiale, su specifica richiesta di un condomino (che ha i requisiti tecnici per motivare la sua segnalazione essendo laureato in ingegneria), si verbalizza lo stato fatiscente di un manufatto in muratura adibito a deposito immondizia che rischia di crollare e ne chiede l’abbattimento.
L’assemblea decide di ignorare la richiesta e di ciò si da atto nel verbale assemblee.
In caso di danno che arrechi danni a cose o persone, la compagnia assicuratrice con polizza globale fabbricati, può respingere il sinistro per mancanza del requisito di accidentalità (visto che tale requisito è previsto dall’oggetto dell’assicurazione) e che il condominio era al corrente della possibilità di accadimento del danno?
La responsabilità civile ed il conseguente indennizzo ricade in eguale misura e solidalmente su tutti i condomini o è esentato dall’indennizzo la persona che aveva chiesto e motivato l’abbattimento del manufatto?
La responsabilità penale ricade sull’amministratore (visto che non può essere imputata ad un soggetto giuridico)?

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati