RCA: il premio puro e il premio medio pagato nel 2015

Nel settore autovetture, il valore medio nazionale del premio puro nel 2015 è pari a 284 euro. L’indicatore, in aumento del 5,0% dall’anno precedente, ha il suo minimo a Udine (186 euro) e raggiunge il massimo nella provincia di Napoli con 430 euro.
Nella tavola che segue si riportano le cinque province in cui sono stati registrati, rispettivamente, i valori massimi e minimi.

Il premio mediamente pagato in Italia nel 2015 compreso l’eventuale sconto, ma al netto degli oneri fiscali e parafiscali, è stato di 371 euro. Rispetto all’anno precedente, nel 2015 il premio medio pagato è diminuito del 6,1%. Il minimo è toccato a Udine con 269 euro, contro un massimo registrato a Napoli di 597 euro.
Nella tavola che segue si riportano le cinque province in cui sono stati registrati, rispettivamente, i valori massimi e minimi.

L’andamento dei premi medi pagati per le autovetture nelle province con i maggiori capoluoghi e centri urbani è evidenziato nella figura seguente, ove gli stessi sono ordinati per valori decrescenti del premio medio pagato.
Nella figura, accanto al premio medio pagato è riportato anche il premio puro relativo alla singola provincia. La differenza tra i due fornisce, come è noto, il margine tecnico lordo.

Nel settore dei ciclomotori il premio medio puro nazionale nel 2015 è stato di 129 euro, in diminuzione del 10,5% rispetto al 2014.
Il premio mediamente pagato è stato di 157 euro, con una riduzione rispetto al 2014 del 4,7%. La provincia in cui mediamente i premi sono più bassi (86 euro) è Udine, mentre il costo dell’assicurazione è massimo in provincia di Crotone (339 euro).

Per i motocicli il cui premio medio puro nel 2015 presenta un aumento del 4,8% rispetto all’anno precedente, con un valore medio nazionale pari a 263 euro. Il minimo assume un valore di 108 euro in provincia di Cremona e un massimo che raggiunge i 572 euro a Caserta.
Il premio medio nazionale è stato di 241 euro, in riduzione dell’1,9% rispetto al 2014.

Fonte: IVASS