In crescita il 2016 di Arag

Nel 2016 il gruppo ARAG ha registrato un consistente incremento del 4,4 per cento della raccolta premi, pari a 1,73 miliardi di euro.
Il business tedesco del Gruppo è cresciuto del 2,9 per cento, al di sopra della media del mercato pari allo 0,2 per cento. La raccolta premi nel comparto della tutela legale in Germania, con una crescita del 6,3 per cento, si è attestata per la prima volta sul livello di quella derivante dall’attività assicurativa internazionale, che ha registrato un incremento del 6,0 per cento.
Il Gruppo ha ampliato ulteriormente il suo portfolio assicurativo che è cresciuto da 6,6 a 7,1 milioni di polizze. Il fatturato complessivo del Gruppo, considerando anche le società di servizi, è aumentato del 3,6 per cento a 1,78 miliardi di euro. Nonostante il forte sviluppo del business, il risultato tecnico è cresciuto nuovamente dello 0,9 per cento a 66,7 milioni di euro – il miglior risultato conseguito negli ultimi dieci anni. Anche il risultato dell’attività ordinaria ha registrato un forte incremento del 30,4 per cento, attestandosi a 87 milioni di euro.

Il combined ratio di Gruppo è migliorato dal 92,3 per cento al 91,5 per cento raggiungendo il miglior risultato registrato negli ultimi dieci anni.

“Anche nel 2016 il Gruppo ARAG si è presentato in ottima forma. I processi e le procedure funzionano molto bene.
Le nostre vendite, i prodotti e i servizi incontrano i bisogni dei consumatori. I nostri principali indicatori finanziari dimostrano che lavoriamo in perfetta sintonia, orientati al successo e mossi da una forte motivazione”, 
ha dichiarato Paul-Otto Faßbender,
Presidente del Consiglio di Amministrazione e azionista di maggioranza del Gruppo ARAG a margine della presentazione dei dati di bilancio.

Nel 2016 ARAG ha liquidato ai propri assicurati prestazioni per 1.014,9 milioni di euro (nel 2015: 974,6 milioni di euro). Il rapporto sinistri/premi di Gruppo del 59,5 per cento si è mantenuto sullo stesso livello dell’anno precedente (59,7 per cento). Il cost ratio, pari al 32,0 per cento, è leggermente inferiore a quanto registrato nel 2015 (32,6 per cento). Nel corso dell’esercizio, il Gruppo ha ulteriormente rafforzato il capitale netto, portandolo da 426,5 milioni di euro a 461,7 milioni di euro. Nonostante questo incremento del capitale e la debolezza dei mercati finanziari, il ROE (al netto delle imposte) è pari al 10 per cento. “Questo risultato rende ARAG di gran lunga uno dei migliori investimenti azionari del mio portafoglio” ha osservato Faßbender.

Il ramo Tutela legale, quale maggior segmento d’affari del Gruppo, nel 2016 ha registrato un incremento della raccolta premi di 51 milioni di euro. Ciò equivale a un tasso di crescita del 6,1 per cento, da 841,7 milioni di euro a 893,0 milioni di euro. A livello internazionale la raccolta premi è cresciuta del 6,0 per cento, da 511,2 milioni di euro a 541,6 milioni di euro. Il business ha avuto uno sviluppo particolarmente positivo in Spagna, Italia e Stati Uniti.
L’assicurazione di Tutela legale in Germania ha registrato nuovamente una crescita superiore alla media del mercato: la raccolta premi del lavoro diretto è aumentata del 6,6 per cento, da 308,9 milioni di euro a 329,3 milioni di euro; considerando anche gli affari assunti in riassicurazione, la raccolta premi lorda complessiva è cresciuta a 351,5 milioni di euro (nel 2015: 330,5 milioni di euro). Dal punto di vista dei ricavi, il risultato dell’attività ordinaria dell’intero comparto della Tutela legale è salito a 103,7 milioni di euro, ad un livello nettamente superiore rispetto ai 69,7 milioni di euro del 2015.

 

Per quanto riguarda ARAG SE Italia il 2016 si è chiuso con una raccolta premi complessiva di 118,4 milioni di euro (principi contabili tedeschi), in crescita dell’11,3 per cento rispetto all’esercizio precedente (nel 2015: 106,4 milioni di euro). I premi del lavoro diretto hanno raggiunto i 30,7 milioni di euro 8nel 2015: 29,5 milioni di euro) mentre i premi del lavoro indiretto sono saliti a 87,7 milioni di euro (nel 2015: 76,9 milioni di euro). Il combined operating ratio si è attestato al 96,9 per cento.

“Siamo particolarmente soddisfatti del risultato dell’esercizio 2016 che, ancora una volta e nonostante un contesto molto competitivo, ci ha visto crescere in modo importante e redditizio. Anche il 2017 è iniziato in modo positivo, con ottime crescite sia nell’Indiretto che nel canale Agenti e Broker: segno che i continui investimenti in prodotti, tecnologia e competenze costituiscono una robusta base competitiva per il futuro. Tutto questo ci dà fiducia per portare avanti gli importanti progetti ed investimenti cui stiamo lavorando in questi mesi“, ha detto Andrea Andreta, CEO di ARAG SE Italia e membro del Comitato Esecutivo di Gruppo

Oltre che nel ramo Tutela legale, in Germania ARAG opera anche in altri rami danni, nel ramo malattia e nel ramo vita. Questi i risultati del 2016:

  • nel comparto altri rami danni (diversi dalla Tutela legale), la raccolta premi è stata di 266,1 milioni di euro (+8%);
  • nel ramo malattia la raccolta premi complessiva è stata pari a 356,9 milioni di euro, corrispondente a un tasso di crescita del 2,8%;
  • la performance del ramo vita è stata influenzata dalla decisione strategica del Gruppo di uscire definitivamente da questo comparto, vendendo le azioni di ARAG Lebensversicherungs-AG (ARAG Vita S.p.A.), detenute da ARAG SE, al Gruppo assicurativo Frankfurter Leben. Ciò ha determinato la diminuzione della raccolta premi a 213,7 milioni di euro.

Le decisioni strategiche prese dal Gruppo nello scorso anno stanno mostrando i loro effetti  nel primo semestre del 2017. ARAG Leben ha smesso di emettere nuove polizze alla fine del 2016. Di conseguenza, nella prima metà dell’anno la raccolta premi relativa al ramo vita è diminuita del 10 per cento. Tuttavia, questa riduzione pianificata della raccolta premi è stata più che compensata dall’ottima raccolta premi che si continua a registrare in tutti gli altri comparti. I ricavi totali del Gruppo nei primi sei mesi aumenteranno del 3%, passando da 907,0 milioni di euro a 937,5 milioni di euro.
ARAG ha registrato un inizio nell’anno 2017 con una crescita dinamica del business internazionale, con un significativo incremento del 7,8 per cento. Il business continua a crescere anche nel mercato tedesco – anche se a un ritmo più lento a causa degli effetti dei cambiamenti intervenuti nell’ambito del settore vita. Di conseguenza, la raccolta premi è salita solo leggermente, passando da 574,8 milioni di euro a 577,8 milioni di euro. Il ramo Tutela legale in Germania ha avuto un altro impulso di crescita particolarmente forte, con un incremento del 5,1 per cento.

“Il risultati conseguiti nell’anno fiscale 2016 e nella prima metà del 2017 dimostrano  che il Gruppo ARAG è un’impresa ben strutturata e accuratamente calibrata, che non agisce in maniera opportunistica ma rimanendo focalizzata sulle sue priorità. Ciò è chiaramente evidente, ad esempio, nel riallineamento del Gruppo avvenuto durante la fase in cui si sono registrati bassi tassi di interesse” ha sottolineato il Presidente e CEO Dott. Paul-Otto Faßbender, aggiungendo che il Gruppo, con Il suo nuovo orientamento strategico, è chiaramente focalizzato sull’obiettivo di raggiungere il successo. “Questo non è affatto scontato, è bensì un processo impegnativo ed emozionante che intendiamo portare avanti con determinazione”, ha dichiarato  Faßbender.