Nasce Il “Gruppo Agenti Generali Italia”

Vincenzo Cirasola è il nuovo presidente di GA-GI (Gruppo Agenti Generali Italia). Il 32° Congresso del GAA tenutosi a Venezia dal 9 -11 giugno, che ha visto un’ampia partecipazione di agenti, ha espresso per il presidente uscente 711 preferenze, distaccando notevolmente il secondo non eletto che ha ottenuto soltanto 188 voti. Un vero e proprio plebiscito che è stato confermato anche dal nuovo Consiglio Direttivo, i cui 37 componenti, la sera dopo la chiusura dei lavori, durante la prima riunione, ha eletto presidente Cirasola, col 90% dei voti.

Il congresso elettivo oltre a celebrare i 70 anni di esistenza del Gruppo GAA, ha sancito anche la nascita della nuova associazione GA-GI (Gruppo Agenti Generali Italia) nata grazie all’approvazione, nella parte straordinaria, dell’unificazione del GAA Generali con GAA Augusta, e il conseguente cambio del brand in GA-GI.

 

Il Congresso ha rappresentato l’occasione anche per gli agenti di ascoltare dal vivo le parole del presidente di Generali Italia e group ceo di Assicurazioni Generali Philippe Donnet e dell’amministratore delegato Marco Sesana, alla sua prima uscita pubblica, che hanno ricordato come sarà fondamentale nel futuro uno spirito di squadra coeso perché le sfide sono tante.

Donnet ha ricordato come la compagnia è orgogliosa del percorso fatto assieme agli agenti, e che non c’è successo senza una rete distributiva forte, potente e con una relazione esclusiva. “Noi per fortuna in Italia abbiamo questa relazione di qualità” ha affermato Donnet, ribadendo che “la rete degli agenti è e rimarrà centrale per le Generali”. Per Sesana le due parole chiave che devono guidare gli agenti e la compagnia nel futuro sono: semplificazione e innovazione. Perché non si può tornare indietro. “L’obiettivo – ha sottolineato il neo a.d. – è quello di offrire un servizio differenziante” e per questo la mandante è disposta a offrire passione, energia, determinazione per portare avanti tutti i progetti.

“Sono onorato e commosso per quest’ulteriore attestazione di fiducia. E’ una conferma che il lavoro svolto in questi anni non è stato vano e che i risultati conseguenti apprezzati dalla grandissima maggioranza, sono frutto di un lavoro costante, continuo e di un dispendio di energia non indifferente. Questa nomina permette al GA-GI di lavorare nel segno della continuità e di proseguire il lavoro già iniziato. Sono tanti i tavoli di lavoro e le sfide che ci aspettano, così come abbiamo ascoltato dal top management che è intervenuto al Congresso” ha affermato Vincenzo Cirasola. “Ma la Giunta Esecutiva e il sottoscritto faremo in modo che la mozione espressa dall’attuale Congresso si possa attuare nel migliore dei modi possibili. Saremo i guardiani del nostro futuro e pronti a iniziative forti come quelle del passato qualora i tavoli delle trattative non soddisferanno le nostre aspettative” conclude Cirasola.

Dopo il risultato raggiunto in tarda serata Cirasola ha già definito la nuova squadra, alquanto rinnovata, che lo affiancherà nei prossimi tre anni, composta oltre che dal presidente Vincenzo Cirasola, da Luca Capato (vice-presidente vicario), Federico Serrao (vice-presidente), Fulvio Galli (segretario generale) e gli altri componenti della Giunta: Carlo Bracci, Antonio Caputo, Guido Dalmasso, Stefano Maestri Accesi e Giulia Rizzo. Quest’ultimi quattro sono dei nuovi ingressi, oltre a Serrao.