Privacy 2.0: va istituito un regolamento per tutelare quella delle imprese

Si è tenuta al Politecnico di Milano la Giornata di Studio organizzata da AICT – la Society dell’Associazione Italiana Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazioni (AEIT) – dedicata alla “Tutela della privacy 2.0: cooperazione tra tecnologia e diritto”. Durante la giornata sono stati affrontati argomenti di grande attualità quali l’impatto di Social Media, Motori di Ricerca e Servizi Cloud sul gap regolatorio in tema di privacy e si è parlato di soluzioni tecnologiche innovative di supporto ai diritti sul fronte di sicurezza informatica, autenticazione, oblio dei dati, trasmissione sicura, tracciabilità e storage. Tutto ciò nella cornice del Mercato Unico Digitale per l’Europa. Il 6 maggio il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha infatti presentato la strategia adottata per creare il Digital Single Market: l’adeguamento delle normative legate al trattamento dei dati personali e la revisione della direttiva e-privacy è una delle 16 azioni chiave che dovranno essere attuate entro la fine dell’anno prossimo.

Andrea Penza, Presidente di AICT, nei saluti iniziali ha annunciato un accordo di collaborazione con la Fondazione Politecnico di Milano. L’intesa, siglata con il Presidente della Fondazione del Politecnico Prof. Giampio Bracchi e fortemente voluta dal Consigliere di AICT Roberto Castelli, punta a sviluppare iniziative congiunte finalizzate a promuovere la conoscenza, la ricerca e l’innovazione del settore ICT in ambito nazionale, regionale ed europeo, attraverso l’organizzazione di eventi culturali, iniziative di formazione e gruppi di lavoro; ciò al fine di creare un contesto favorevole di scambio e di formazione tra l’Associazione, le imprese rappresentate, l’Università e gli enti di ricerca e trasferimento tecnologico legati alla Fondazione e al Politecnico, e di predisporre documenti in forma di “position paper” su tematiche di particolare rilievo nazionale, da indirizzare  alle Istituzioni e agli Organismi Rappresentativi.

Eugenio Gatti, Direttore di Fondazione Politecnico di Milano, ha aggiunto: “Fondazione Politecnico è molto lieta di avere firmato un accordo di collaborazione con AICT per rafforzare i temi della ricerca e dell’innovazione nell’ambito ICT. Sviluppare importanti sinergie tra Università, associazioni e rappresentanti delle aziende per stimolare il dibattito sui temi dell’innovazione e intorno alle tematiche dell’ICT è il miglior modo per stimolare la crescita di un settore così trainante per il Paese. Fondazione Politecnico persegue con grande determinazione l’impegno di rafforzare l’attività a supporto dell’innovazione, attività che non si può considerare completa se non si accompagna a progetti di collaborazione frutto di relazioni con imprese e associazioni legate al mondo produttivo”.