Avanti con l’Internet “delle cose”

Il 18 maggio scorso il direttore generale dell’ANIA Dario Focarelli rovesciò sulla platea degli addetti ai lavori partecipanti al convegno promosso, a Milano, dal Corriere della Sera, le risultanze di come le tecnologie cambiano il business assicurativo. Stupefacente come Focarelli abbia padroneggiato l’inedito (almeno per chi scrive) acronimo IoT. Che significa “Internet of Things”, ovvero l’Internet delle Cose, disvelando come il sistema assicurativo (la “Grande Mamma”, secondo una recente definizione dell’autorevole Economist), insieme ai consumatori possano trarre enormi vantaggi dall’utilizzo delle tecnologie informatiche che si sono insinuate ormai da tempo nella quotidianità di ognuno di noi. Tecnologie che consentono (un esempio già ampiamente collaudato è la “scatola nera” per la rc auto) un controllo a distanza circa il comportamento di chi sta al volante. Si parla da tempo di applicazioni che consentono di monitorare lo stato di salute (i fitness device, per esempio i “contapassi” o i misuratori dello zucchero nel sangue) di una persona, eccetera.

Importante sottolineare che Internet of Things applicato al settore assicurativo (chi voglia consultare la relazione di Focarelli si sintonizzi sul sito dell’ANIA) porterebbe a confortanti riduzioni dei sinistri e dunque anche a un risparmio sul costo delle polizze.

Beneficiando anche di questo “lancio”, ecco in arrivo il convegno dal titolo “INTERNET Of THINGS”, promosso e organizzato congiuntamente da AIG, Cunningham Lindsey Lercari e ANRA.

Avrà luogo l’11 giugno, con inizio alle ore 9, a Milano, presso il Centro Svizzero (via Palestro 2).

Molte illuminazioni verranno dagli interventi di Carlo Ratti, professore del MIT e designer del “Supermercato virtuale” presentato durante l’EXPO 2015, come da Shawn DuBravac, Chairman della Consumer Electronics Association negli USA (oltre che autore del bestseller Digital Destiny: How the New Age of Data Will Transform the Way We Work, Live, and Communicate ; e da Christopher Ganz Vice Presidente di Service R&D (Gruppo ABB). Nel merito assicurativo entreranno con cognizione di causa Lex Baugh, Presidente Global Casualty di AIG e Jane Tutoki global CEO di Cunningham Lindsey.

Ascolteremo anche gli apporti di Marco Dalle Vacche, General Manager Italy e Managing director South Europe di AIG Europe e di Alessandro Lercari, CEO di Cunningham & Lindsay Lercari.

La partecipazione al convegno è gratuita. Ma, attenzione, i posto sono limitati.

Per informazioni: Segreteria ANRA: segreteria@anra.it oppure 02/58.10.33.00.