Sinistro rc professionale del legale

IL VOSTRO QUESITO

Un potenziale cliente legale perde in primo giudizio una causa. Per dimenticanza non provvede ad inoltrare per tempo, la richiesta per un appello alla prima sentenza.

Si scusa con il cliente e sicuro della sua RCP richiede alla sua compagnia il risarcimento di un danno al proprio cliente.
In un primo momento il cliente (su suggerimento del legale) di suo pugno richiede il risarcimento di un danno al legale.
La compagnia contesta, dato che non si poteva conoscere l’esito della sentenza (appello), il cliente non può pretendere nulla.
Il cliente decide di procedere per via legale, contro il giudizio della compagnia, volendo farsi rappresentare dal legale che gli ha provocato il danno!

Il legale responsabile del sinistro, potrebbe rappresentare in questa causa il suo cliente, dato che ha già espresso di essere il responsabile del presunto danno? Ovviamente c’è conflitto di interessi, ma c’è un articolo di legge che lo vieta?
La compagnia con questa dichiarazione, dato che non avrebbe potuto conoscere l’esito della sentenza di appello, può a priori escludere eventuale risarcimento!?

L’ESPERTO RISPONDE

Gli esperti di ASSINEWS rispondono via mail ai vostri quesiti su tutti i rami assicurativi, normativa e compliance! Scopri il servizio "Esperto Risponde"

Accedi alla pagina "Il tuo abbonamento" per informazioni sui servizi inclusi nel tuo piano
Hai dimenticato la Password?
Registrati