Premi 2012 in flessione ma non troppo

Mercato

Malgrado la congiuntura difficile la raccolta premi resta a discreti livelli. Aumenta la concentrazione dei gruppi. La rete agenziale mantiene le quote di mercato. Boom dei promotori nel vita

Autore: Fausto Panzeri
ASSINEWS 243: giugno 2013

Per quanto riguarda la raccolta premi il 2012 è stato un anno sicuramente difficile; purtuttavia, se si considera il contesto economico generale si può asserire che, malgrado tutto, gli assicuratori italiani hanno saputo mantenere le loro posizioni sul mercato. A livello complessivo, infatti, il “fatturato” dell’intero comparto, con un totale di 115,5 miliardi, evidenzia una flessione del 3,2% rispetto all’anno precedente. Questa flessione è risultata più accentuata (-4,1%) nel ramo vita, mentre i danni sono diminuiti dell’1,5%, poiché a differenza degli anni passati non hanno ricevuto un aiuto dalla RC auto che a sua volta palesa una lieve flessione. CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati