RIB è agonismo e forse anche musica

L’intervista

Lo racconta il presidente Franco Curioni

Autore: Fausto Panzeri
ASSINEWS 232: giugno 2012

Franco Curioni è uomo capace, lì per lì, di intonarvi “Voglio fare il gentiluom, no non voglio più servir!”oppure “Ed invece del fandango, una marcia per il fango!” O magari altre arie perché, tra le sue tante passioni piuttosto smodate, ha quella per le creazioni del genio mozartiano. Anche per quelle sinfonica e concertistiche. E molto, con la grazia musicale- estetica, ha a che fare, l’ambiente, il paesaggio, l’esprit come dicono i francesi che gira e si percepisce intorno a Saint-Jean de Cap Ferrat. Un luogo dove, se foste nei panni di un regista teatrale o cinematografico, ambientereste facilmente “Così fan tutte” o il “Don Giovanni”, non dico il “Zauberflote”. CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati