Decreto liberalizzazioni Modifi ca dell’art. 139 del codice delle assicurazioni

Dottrina

Brevi osservazioni sulla natura, ratio, interpretazione e portata delle disposizioni

Autore: Massimo Caiafa
ASSINEWS 232: giugno 2012

Risarcimento del danno biologico in caso di lesioni di lievi entità
In data 26.3.2012 è entrata in vigore la normativa (l. 27 del 24.3.2012) che, con l’art. 32, ha apportato novità significative all’art 139 del codice delle assicurazioni, di cui al d.lgs 7.9.2005 n. 209, inserendo i seguenti due commi:
Il comma 3 – ter, in integrazione del 2 comma dell’art. 139 c.d.a.:“… in ogni caso, le lesioni di lieve entità che non siano suscettibili di accertamento clinico strumentale obiettivo, non potranno dar luogo al risarcimento per danno biologico permanente”.
Il comma 3 – quater, a modifica della precedente normativa: “ … il danno alla persona per lesioni di lieve entità è risarcito “solo a seguito di riscontro medico–legale da cui risulti visivamente o strumentalmente accertata l’esistenza della lesione”. CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati