Nationale Suisse assicura l’arte a Palazzo Grassi

Nationale Suisse annuncia la propria partecipazione, in veste di partner assicurativo, alla mostra dal titolo “Il mondo vi appartiene”,  uno degli appuntamenti più attesi del calendario culturale internazionale di quest’anno.

Le oltre novanta opere che il pubblico potrà ammirare fino al 31 dicembre nella prestigiosa sede di Palazzo Grassi, saranno infatti protette da una speciale copertura assicurativa predisposta per tutelare i capolavori dal rischio di furto, incendio e danneggiamento. Un patrimonio dal  valore complessivo stimato in varie decine di milioni di Euro.

La compagnia è presente nel segmento HNWI/Arte attraverso la linea ARTAS, una suite di prodotti concepita per rispondere alle specifiche esigenze del mercato: dal polo museale alla collezione privata, dalle mostre permanenti ai grandi eventi espositivi. Il legame di Nationale Suisse con il mondo dell’arte ha radici profonde e trova espressione anche nel payoff, “L’arte di Assicurare”, che da molti anni accompagna la comunicazione del marchio.

A Venezia, in sintonia con le strategie definite a livello di Gruppo, Nationale Suisse sta sviluppando un progetto culturale di ampio respiro che coinvolgerà la platea degli addetti ai lavori e il pubblico degli appassionati. Due gli appuntamenti dedicati all’arte che avranno luogo a partire dal prossimo autunno. Il primo, in programma intorno alla metà di settembre prossimo, tratterà del restauro dell’arte contemporanea. Il secondo, invece, farà il punto sul progetto avviato da Nationale Suisse in collaborazione con la Fondazione Beyeler per il restauro di “Acanthes”, uno dei più importanti tra i papiers découpés di grande formato, realizzate da Henri Matisse nel 1943.

L’intervento assicurativo a Palazzo Grassi si affianca, fra l’altro, a quello già attivato da Nationale Suisse per la mostra dal titolo “Elogio del dubbio” in corso dal 10 aprile presso il  nuovo Centro d’Arte Contemporanea di Punta della Dogana, sostenuto dalla presenza permanente della Collezione François Pinault.

Nationale Suisse è fortemente impegnata a sviluppare il suo ruolo di player nel segmento Arte. Lo spessore internazionale delle due mostre e degli eventi ad esse collegati consentiranno alla Compagnia di accrescere la propria visibilità, sia nell’ambito delle istituzioni pubbliche che del collezionismo privato.

 “Siamo orgogliosi di partecipare a questa straordinaria iniziativa culturale – spiega Roberto Radice, direttore generale di Nationale Suisse  Italia – . Le mostre presentate dalla Francois Pinault Foundation nei due centri espositivi veneziani raccolgono opere d’altissimo valore sia sotto il profilo artistico che economico. Ma la nostra partnership si spinge al di là della pura sfera assicurativa, aprendosi a due importanti iniziative che stiamo organizzando a corollario delle manifestazioni. E’ il nostro contributo concreto alla valorizzazione dell’arte e alla sua divulgazione. Un segno di continuità che ribadisce la passione e l’interesse che nutriamo da sempre per questo affascinante settore”.

 

La mostra

“Il Mondo vi appartiene” mette in prospettiva le opere di artisti che appartengono a diverse generazioni e di differenti origini, mettendone a confronto le pratiche, le discipline, i percorsi personali ed esplorando i rapporti con la storia, il reale e la sua rappresentazione.

 

Tra gli artisti presentati nella mostra, curata da Caroline Bourgeois: Ahmed Alsoudani, Yto Barrada, Alighiero Boetti, Sergey Bratkov, Frédéric Bruly Bouabré, Maurizio Cattelan, David Claerbout, Matthew Day Jackson, Marlene Dumas, El Anatsui, Ger van Elk, Urs Fischer, Cyprien Gaillard, Adrian Ghenie, Loris Gréaud, David Hammons, Nicholas Hlobo, Thomas Houseago, Huang Yong Ping, Jeff Koons, Friedrich Kunath, Louise Lawler, Boris Mikhailov, Farhad Moshiri, Takashi Murakami, Giuseppe Penone, Philippe Perrot, Sigmar Polke, Charles Ray, Thomas Schütte, Rudolf Stingel, Lee Ufan, Joana Vasconcelos, Francesco Vezzoli, Jonathan Wateridge, Sislej Xhafa, Sun Yuan & Peng Yu, Yang Jiechang, Zhang Huan, Zeng Fanzhi.

 

Calendario

31 maggio:   Press prewiew, ore 11,00; conferenza stampa alle ora 12,00
1 giugno:       Inaugurazione ad inviti
2 giugno:       Apertura al pubblico

La mostra sarà visitabile fino al 31 dicembre 2011