L’evoluzione dell’industria assicurativa vita britannica

L’agenzia di rating Fitch ha giudicato stabile l’outlook dell’industria assicurativa vita britannica per i prossimi 12/24 mesi.

Secondo l’Agenzia, in tale arco temporale dovrebbe realizzarsi una lieve – ma costante – ripresa dell’economia, accompagnata da una moderata crescita del PIL.

Fitch prevede una redditività in calo rispetto ai livelli precedenti la crisi, a causa sia dei bassi tassi di interesse sia degli effetti delle politiche gestionali assunte dalle compagnie all’interno delle proprie gestioni finanziarie. Proprio l’utilizzo di queste politiche ha permesso a molte primarie imprese vita britanniche di realizzare profitti in crescita nel 2010, un miglioramento della struttura patrimoniale e l’aumento dei dividendi destinati alla distribuzione.

Le politiche gestionali realizzate dalle compagnie hanno permesso, in particolare, di rafforzare sensibilmente la posizione patrimoniale in termini di solvibilità di gruppo, migliorando la qualità degli attivi finanziari e perseguendo politiche efficaci di “de-risking”.

La costituzione di riserve – accumulate negli ultimi anni dalle imprese a titolo prudenziale, in considerazione dei maggiori rischi connessi alla crisi finanziaria – viene inoltre positivamente valutata da Fitch, poiché ciò ha permesso a primari gruppi assicurativi di dotarsi già oggi di consistenti risorse finanziarie.

Fonte: ANIA Trends