Fonsai: ok cda aumento da 450 mln, per Milano Assicurazioni ok cda ad aumento da 350 mln

Il Cda di Fonsai ha determinato di aumentare il capitale sociale a pagamento e in via scindibile per 448.969.914,00 euro massimi (comprensivi di sovrapprezzo), mediante emissione di: 242.564.980 azioni ordinarie del valore nominale di 1 euro ciascuna, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione e godimento regolare, da offrire in opzione ai soci titolari di azioni ordinarie della società al prezzo di 1,5 euro per azione, di cui 0,5 euro a titolo di sovrapprezzo, nel rapporto di 2 azioni di nuova emissione ogni azione ordinaria posseduta, per un controvalore massimo nominale complessivo pari a 242.564.980 euro e per un controvalore massimo complessivo, inclusivo del sovrapprezzo, pari a 363.847.470 euro; 85.122.444 azioni di risparmio del valore nominale di 1 euro ciascuna, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione e godimento regolare, da offrire in opzione ai soci titolari di azioni di risparmio della società al prezzo di 1 euro per azione, e pertanto senza sovrapprezzo, nel rapporto di 2 azioni di nuova emissione ogni azione di risparmio posseduta, per un controvalore massimo complessivo pari a 85.122.444 euro.

L’aumento di capitale, si legge in una nota, è assistito da un consorzio di garanzia coordinato e diretto da Credit Suisse Securities (Europe) Limited e UniCredit, in qualità di Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner. Partecipano al consorzio anche Keefe, Bruyette & Woods e The Royal Bank of Scotland (London Branch) in qualità di Joint Lead Manager, nonché B.Akros e Equita Sim in qualità di Co-Lead Manager. Fonsai è stata assistita da Lazard & Co. in qualità di advisor finanziario.

Il calendario dell’offerta prevede che i diritti di opzione, validi per sottoscrivere le azioni, siano negoziabili in Borsa dal 27 giugno 2011 all’8 luglio 2011 compresi e che siano esercitabili, a pena di decadenza, a partire dal 27 giugno 2011 fino al 15 luglio 2011 incluso, subordinatamente all’ottenimento della prescritta autorizzazione dell’Isvap relativa alla modifica statutaria.

Entro il mese successivo alla conclusione del periodo di offerta, i diritti di opzione non esercitati saranno offerti in Borsa per almeno cinque giorni di mercato aperto.

 

Il Cda di Milano Assicurazioni ha determinato di aumentare il capitale sociale a pagamento e in via scindibile per 349.711.752,88 euro massimi (comprensivi di sovrapprezzo) mediante: emissione di 1.284.898.797 azioni ordinarie, prive di valore nominale espresso, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione e godimento regolare, da offrire in opzione ai soci titolari di azioni ordinarie della società al prezzo di 0,2574 euro per azione, di cui 0,2074 euro a titolo di sovrapprezzo, nel rapporto di 7 azioni di nuova emissione ogni 3 azioni ordinarie possedute, per un controvalore massimo pari a 330.732.950,35 euro; 71.726.389 azioni di risparmio, prive di valore nominale espresso, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione e godimento regolare, da offrire in opzione ai soci titolari di azioni di risparmio della società al prezzo di 0,2646 euro per azione, di cui 0,2146 euro a titolo di sovrapprezzo, nel rapporto di 7 azioni di nuova emissione ogni 3 azioni di risparmio possedute, per un controvalore massimo pari a 18.978.802,53 euro.

FonSai, si legge in una nota, ha assunto l’impegno a sottoscrivere integralmente la quota di propria spettanza dell’aumento di capitale di Milano Assicurazioni.

In Borsa i titoli del gruppo sono andati a picco. In chiusura, le Fonsai ordinarie hanno chiuso in calo del 9,89%, a 4,01 euro per azione. Peggio è andata alla variante risparmio, che ha ceduto il 15,28%, mentre Milano Assicurazioni è stata sospesa per buona parte della giornata per eccesso di ribasso e alla fine la compagnia ha chiuso in calo del 28,12%, a 0,552 euro per azione.