Bnl: con Sace 200 mln per l’internazionalizzazione delle imprese

Bnl e Sace hanno rinnovato la partnership avviata nel 2010, con la firma di un accordo che consentirà l’erogazione di 200 milioni di nuovi finanziamenti a supporto dei progetti di crescita e sviluppo sui mercati internazionali delle imprese italiane.

L’accordo, spiega una nota, permetterà a tutte le imprese – con fatturato non superiore a 250 milioni, generato per almeno il 10% all’estero – di richiedere ed accedere a finanziamenti, erogati da Bnl e garantiti da Sace fino al 70%. I fondi sono destinati ad attività connesse alla crescita delle aziende sui mercati esteri, quali ad esempio: acquisto, riqualificazione o rinnovo degli impianti e dei macchinari, nonché delle attrezzature industriali e commerciali; promozione, pubblicità, tutela di marchi e brevetti, ricerca, sviluppo e partecipazione a fiere internazionali; acquisizione di partecipazioni non finanziarie all’estero; acquisto di terreni e loro riqualificazione, immobili e loro ristrutturazioni; accordi di cooperazione e di joint venture con imprese estere.
I finanziamenti, di durata compresa tra 3 e 8 anni, andranno da un minimo di 100 mila ad un massimo di 5 milioni.