Rassegna Stampa assicurativa 17 maggio 2022

Selezione di notizie assicurative da quotidiani nazionali ed internazionali

 

logo_mf

Che, dopo l’assemblea delle Generali e dopo gli ultimi scontri nel board della compagnia, i riflettori si siano spostati su Mediobanca è un dato di fatto. Semmai oggi il mercato si interroga su quale sarà la prossima mossa di Leonardo Del Vecchio e di Francesco Gaetano Caltagirone in vista dell’assemblea del 28 ottobre. Tra le incognite aperte c’è per esempio quella relativa al ruolo della famiglia Benetton.
Comincia a prendere forma il pool di banche che accompagneranno Mps nel prossimo aumento di capitale da 2,5-3 miliardi. Questa settimana, secondo quanto ha appreso MF-Milano Finanza da fonti finanziarie a conoscenza del dossier, l’istituto guidato dal ceo Luigi Lovaglio e il ministero del Tesoro (primo socio di Siena al 64%) dovrebbero selezionare le banche d’affari che saranno capofila dell’operazione.
  • Assicurazioni, l’innovazione deve venire prima di tutto
C’è tanto da fare e soprattutto c’è tanto da investire. Gli amministratori delegati della assicurazioni italiane sono ormai consapevoli della necessità di accelerare il processo di digitalizzazione del settore. Ma ora serve il coraggio di puntare con forza risorse. Dall’indagine realizzata da Ey e Italian Insurtech Association (IIA), in collaborazione con Revo, giunta alla seconda edizione, emerge che il settore ha preso coscienza del fatto che l’innovazione nelle assicurazioni deve essere diffusa in tutti gli ambiti di attività, con l’amministratore delegato che gioca un ruolo centrale per promuoverla a tutti i livelli della strategia aziendale.
  • I4T, assicurare viaggi contro imprevisti
Gli italiani pronti a partire sono tornati ai livelli pre-Covid ma la pandemia li ha resi più consapevoli degli imprevisti che possono far annullare una vacanza all’ultimo minuto, ad esempio un tampone positivo. Gli effetti dei cambiamenti climatici e la guerra in Ucraina hanno ampliato le gamma dei rischi che preoccupano i turisti. Dunque l’Insurance for Travel, esperta nell’intermediazione di polizze per agenzie e tour operator, disegna un prodotto innovativo che consente di annullare un viaggio in caso eventi imprevedibili, al momento della prenotazione, avvengano entro un raggio di 50 km dalla destinazione scelta. La I4T supera così la logica dei rischi nominati, per incentivare le prenotazioni e rimpinguare le casse degli operatori.
  • Assic. milanese
Fitch ha alzato il rating della compagnia a BBB da BBB-, premiandone la «forte capitalizzazione».

La Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia e sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e privati ha approvato lo scorso 20 aprile, all’unanimità, la relazione intermedia sull’attività svolta.
«Quota 102» in tilt se c’è pure «quota 100». La domanda di pensionamento, infatti, non basta a chi ha perfezionato «quota 102» (età 64 anni e 38 di contributi), ma ha anche maturato «quota 100» (62 anni d’età e 38 di contributi) entro l’anno 2021. In tal caso, l’Inps blocca l’istruttoria e chiede all’interessato di manifestare chiaramente con quale delle due opzioni vuole mettersi a riposo. A precisarlo è lo stesso istituto di previdenza nel messaggio n. 1976/2022.
Da ieri, gli acquisti (anche in leasing) di auto, moto e veicoli commerciali per il trasporto merci non inquinanti possono fruire dei nuovi incentivi green per il rinnovo del parco mezzi. Sul piatto risorse per quasi due miliardi di euro. Per l’esattezza, 650 mln di euro l’anno per il triennio 2022/24.
Capire lo stato di salute di una persona anche senza dati clinici puntuali, prevenire fonti di pericolo all’estero, come possibili conflitti, dalle sole conversazioni pubbliche su siti online e blog e, soprattutto, aiutare il cliente a destreggiarsi tra i tanti prodotti assicurativi sul mercato e le loro ulteriori evoluzioni: il settore delle assicurazioni amplia e rende progressivamente più sofisticati i suoi servizi grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie, in particolare affidandosi all’Intelligenza artificiale (Ia).

  • Ecobonus auto, pronte le regole
È stato pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale il decreto della presidenza del consiglio (Dpcm) che dà il via alla nuova edizione degli incentivi per l’auto. A disposizione c’è una dote di 650 milioni per il 2022: 220 milioni per le vetture con emissioni tra 0 e 20 grammi di Co2 per km (elettriche), 225 milioni per la fascia 21-60 (ibride plug-in), 170 milioni per la categoria 61-135 (endotermiche a basse emissioni). Per motocicli e ciclomotori vengono invece stanziati 10 milioni per i veicoli non elettrici e 15 milioni per i veicoli elettrici, mentre 10 milioni di euro sono destinati ai veicoli commerciali di categoria N1 e N2. Gli incentivi per le auto possono arrivare fino a 5mila euro in caso di acquisto di una vettura full electric e con contestuale rottamazione di un veicolo inferiore alla classe Euro5.

Handelsblatt

 

  • Il ceo di R+V: “La svolta dei tassi d’interesse è un ottimo segnale per le assicurazioni sulla vita”.
Norbert Rollinger ammette l’esistenza di problemi per l’assicurazione sulla vita nel breve periodo, ma crede nei suoi benefici a lungo termine. Ritiene che il percorso verso un’era di tassi d’interesse più elevati e inflazione moderata sia impegnativo.