PIR Alternativo per chi osa rischiare

Il prodotto di Vittoria Assicurazioni evidenzia ampia dispersione nei rendimenti attesi, in base agli scenari di mercato

di Fausto Tenini e Alessandro Lazzari * (Assinews)

Vittoria In Azione Italia PIR Alternativo è un prodotto di investimento assicurativo di tipo unit linked, un Piano Individuale di Risparmio a lungo Termine (PIR) Alternativo introdotto dall’art. 136 del D.L. n. 34 del luglio 2020. Il prodotto prevede la possibilità di investire i premi nel fondo interno Vittoria Alternative PIR Classe B, il cui valore è soggetto alle fluttuazioni dei mercati finanziari e non prevede alcuna garanzia di rendimento. Questo prodotto consente di perseguire, nell’orizzonte temporale consigliato, la crescita del capitale, riscattabile in qualsiasi momento, attraverso un’allocazione tra la componente azionaria e obbligazionaria, nell’ambito dei limiti previsti dalla normativa. L’obiettivo dichiarato dei PIR alternativi è accentuare il ruolo del risparmio come risorsa finanziaria collettiva indirizzandolo su investimenti finalizzati a stimolare il tessuto imprenditoriale italiano delle imprese di piccole dimensioni. Le risorse finanziarie raccolte verranno infatti destinate alle piccole e medie imprese non quotate. Il premio minimo per la sottoscrizione è di 30 mila euro, con possibilità di versamenti aggiuntivi di minimo 5 mila euro ciascuno. In ciascun anno però il cumulo dei premi versati sul prodotto Vittoria In Azione Italia PIR Alternativo non potrà essere superiore a 300 mila euro, e nell’arco di tutta la durata contrattuale il limite si sposta a 1,5 milioni di euro. In caso di decesso dell’assicurato la compagnia pagherà ai beneficiari designati il controvalore del fondo aumentato di un capitale aggiuntivo, ottenuto moltiplicando tale controvalore per un’aliquota in funzione dell’età dell’assicurato al momento del decesso: l’1,50% se età compresa tra 18 e 75 anni, 0,50% se età compresa tra 76 e 80 anni, 0,10% oltre gli 81 anni. E’ possibile riscattare la polizza in qualsiasi momento, ed è concesso il riscatto parziale a condizione che l’importo richiesto e residuo siano entrambi di almeno 30 mila euro. Il prodotto è rivolto a persone fisiche domiciliate e residenti in Italia a fini fiscali, che conoscono i mercati finanziari e cercano una crescita del capitale in un orizzonte temporale di investimento a medio-lungo termine pari a 10 anni. L’età dell’assicurato dovrà essere compresa tra 18 e 78 alla sottoscrizione. Questa polizza permette inoltre di godere di un’esenzione dalle imposte sui proventi finanziari, se si mantiene l’investimento per almeno cinque anni (normativa PIR). Il motore finanziario è rappresentato dal fondo interno Vittoria Alternative PIR Classe B, che adotta una politica d’investimento orientata principalmente al comparto azionario. Il fondo ha di conseguenza un profilo di rischio alto. Le risorse del fondo possono essere investite da un minimo di 80% fino al 100% in attività finanziarie di natura azionaria principalmente nell’area geografica Italia. L’investimento obbligazionario può arrivare fino a un limite massimo del 20%. Il benchmark adottato è al 70% l’indice Ftse Italia Small Cap, al 20% Eonia Total Return e al 10% Msci Europe Net Total Return e sono concessi investimenti in strumenti finanziari emessi da società del gruppo Vittoria. Il periodo di detenzione raccomandato è pari a 7 anni, e il Kid evidenzia su tale orizzonte gli scenari di performance stimati in funzione del potenziale andamento dei mercati finanziari, già al netto di tutti i costi del prodotto. I risultati attesi sono notevolmente dispersi, anche se zavorrati da costi piuttosto impegnativi, fotografati al settimo anno al 3,89% annuo. Nel caso migliore si può mettere in conto un guadagno medio annuo del 9,35%, che si limita al consolidamento del capitale nello scenario moderato. Se i mercati finanziari dovessero invece andare in forte stress, è ipotizzabile una perdita potenziale anche superiore al 14% annuo. (riproduzione riservata)

Clicca qui per la scheda completa