Nuove partite Iva a quota 188mila

Maria Sole Betti
Più di 188 mila nuove partite Iva aperte nei primi tre mesi dell’anno. Alla guida il settore delle professioni. Così nel primo trimestre del 2022 si conferma il trend del 2021, con lo 0,2% di nuove aperture rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A dirlo sono i nuovi dati dell’osservatorio sulle partite Iva per gennaio, febbraio e marzo 2022, pubblicati ieri dal dipartimento delle finanze del Mef. Secondo quanto rilevato nel primo trimestre, sarebbero infatti 188.451 le nuove partite Iva. Di queste, il 75% sarebbero state aperte da persone fisiche, in aumento del +3,2% rispetto al 2021, mentre il 18,3% da società di capitali, in decremento del 2,4% rispetto ai primi tre mesi dello scorso anno. Aperture operate dalle società di persone, invece, nel 3,4% dei casi. Trainante il settore delle attività professionali ( 23,3% del totale). Forte interesse, poi, per il regime forfettario, a cui hanno aderito il 53,4% del totale di soggetti coinvolti nelle nuove aperture segnando un +9,6% rispetto al 1° trimestre 2021.
Fonte: