L’Assemblea dei delegati di ITAS Mutua approva il bilancio 2021

Dopo due anni di incontri a distanza dovuti alle restrizioni della pandemia, si è tenuta in presenza l’Assemblea generale dei Delegati di ITAS Mutua.

Giuseppe Consoli, presidente ITAS ha aperto l’incontro e ha ricordato anche tutti i momenti che, l’anno scorso, hanno scandito la straordinaria ricorrenza dei 200 anni di storia di ITAS Mutua, culminata nell’evento celebrativo di ottobre al Teatro Sociale di Trento nel quale – oltre alla partecipazione delle massime autorità regionali e dei delegati dei soci – ha voluto portare il proprio saluto anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Sul fronte dei numeri, l’Assemblea ha approvato all’unanimità il bilancio per l’esercizio 2021 a cui il Consiglio di Amministrazione della Mutua aveva già dato il via libera nella seduta di marzo.

Questi i principali dati riepilogativi:

· Solvency Ratio· 217% (+34 p.p.)
· Patrimonio Netto· 524,4 milioni (+4,2%)
· Premi di esercizio compresi contratti di investimento · 1.132,6 milioni (-19,4%)*
· Utile netto· 20,7 milioni (26,4 nel 2020)
· Combined Ratio Conservato Danni· 97,3% (invariato)
· Soci Assicurati· 792 mila

*Il decremento dei premi rientra nelle direttrici di Piano, volte a limitare l’assunzione di rischi finanziari nell’ambito delle assicurazioni vita.

Anche nel 2021 ITAS ha proseguito il suo percorso strategico con un’importante attività volta a valorizzare il portafoglio esistente, in ottica di cross selling nei rami vita, proiettando lo sviluppo digitale anche verso innovative soluzioni di instant insurance, sempre più richieste dal mercato. In particolare, quest’ultimo ambito ha visto la raccolta di circa 100 mila coperture in tutta Italia in relazione al nuovo obbligo assicurativo di responsabilità civile dello sciatore (ITASnow), ma l’impegno della Mutua in questo specifico settore prosegue con la realizzazione di innovativi prodotti da offrire al mercato.

In ragione dei risultati positivi sul fronte sia della redditività che del patrimonio netto della Compagnia, l’Assemblea dei delegati – su proposta del Consiglio di Amministrazione – ha deliberato l’approvazione di un “Beneficio di mutualità” di oltre 1 milione di euro, per la durata di un anno, a sostegno di quei soci assicurati che, in caso di sinistro, non abbiano capienza nel massimale a causa dell’incremento dei costi di ricostruzione per effetto della crescita dei prezzi delle materie prime e della manodopera.

Durante l’assemblea sono stati inoltre approvate alcune modifiche statutarie che riguardano, in particolare, l’apporto al Fondo di garanzia, la gestione delle Assemblee parziali, la costituzione di nuovi Comitati consultivi territoriali e la definizione dei mandati parziali dei consiglieri di amministrazione.