La relazione tra Broker e Agente nella distribuzione assicurativa

L’ANGOLO DELLA COMPLIANCE

Autore:  Enzo Furgiuele
ASSINEWS 342 – giugno 2022

Domande, risposte e approfondimenti per ridurre il rischio di non conformità alla normativa sulla distribuzione assicurativa

Recentemente ho potuto constatare, in occasione di alcune sessioni formative in aula (finalmente), che le regole di comportamento che attengono alla relazione tra il broker e l’agente nella distribuzione assicurativa non sono note a tutti gli intermediari. Eppure, siamo in un ambito rilevante dal punto di vista quantitativo.

Vedremo più avanti insieme qualche numero per inquadrare questo fenomeno. Prima però è necessario fare una macroanalisi di un cambiamento del mercato assicurativo che forse è passato inosservato: le imprese da tempo hanno chiuso quasi tutte le gerenze sul territorio a cui si rivolgevano i broker per il piazzamento dei loro affari, precludendo così a questi intermediari un contatto diretto con gli uffici assuntivi ad essi dedicati. Le poche gerenze rimaste operative sul territorio sono a disposizione esclusiva dei broker di dimensione medio superiore, mentre i broker di grandi dimensioni trattano gli affari direttamente con le direzioni di compagnie.

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

© Riproduzione riservata