Insurance Europe chiede una legislazione forte sull’accesso ai dati dei veicoli

Insurance Europe accoglie con favore la legge europea in fase di elaborazione da parte dell’UE sull’uso dei dati generati dai dispositivi connessi, comprese le modalità di accesso e condivisione, ma chiede una legislazione più forte sull’accesso ai dati dei veicoli per fornire la fiducia e gli incentivi di cui hanno bisogno i fornitori di servizi indipendenti per investire in nuovi servizi basati sui dati.

In linea di principio, i segreti commerciali e le informazioni sensibili per l’azienda dovrebbero essere esclusi dagli obblighi di condivisione dei dati. Il rischio di dover divulgare tali dati potrebbe ostacolare l’innovazione, con conseguenze negative per lo sviluppo dell’economia dei dati europea. Come minimo, la legge sui dati dovrebbe essere più chiara sulla natura delle misure specifiche necessarie per preservare la riservatezza dei segreti commerciali.

La proposta prevede l’obbligo di mettere i dati a disposizione degli enti pubblici in caso di emergenze pubbliche o in situazioni in cui gli enti pubblici hanno una necessità eccezionale di utilizzare determinati dati. Tuttavia, i motivi per l’accesso da parte delle amministrazioni pubbliche dovrebbero essere definiti in modo più rigoroso nel testo.