Fitch alza il rating di Assicuratrice Milanese a “BBB”

Fitch ha alzato il rating dell’Insurer Financial Strength (IFS) di Assicuratrice Milanese a “BBB” da “BBB-” e conseguentemente anche il Long-Term Issuer Default Rating (IDR) è salito a “BBB-” da “BB+”, annunciando prospettive di stabilità per l’esercizio 2022.

Nel corso dell’esercizio 2021, Fitch aveva già per due volte migliorato l’outlook della Società, portandolo a neutral ed infine a positive nel novembre 2021, confermando la resilienza e la solidità patrimoniale della Compagnia.
L’attuale upgrade riflette il consolidamento di una forte capitalizzazione  mantenendo un
altrettanto forte performance operativa e una bassa concentrazione dei rischi.
La valutazione di Fitch sulla capitalizzazione della Società si esprime nel punteggio “Prism
Factor-Based Model (Prism FBM) giudicato “Extremely Strong” alla fine del 2021 e invariato
rispetto alla fine del 2020.

Fitch considera basso il rischio sugli investimenti per la Compagnia, che esprime un portafoglio altamente liquido il cui 62% è investito in contanti o depositi a termine.
La politica riassicurativa della Compagnia viene giudicata da Fitch adeguata al proprio rating, il rapporto tra riassicurazione e premi lordi contabilizzati è stato nel 2021 pari al 53%.

I rating continuano a riflettere le ridotte dimensioni di Milanese nel mercato assicurativo italiano, nonostante un forte portafoglio di attività nel settore della responsabilità civile medica, il core business della società.  L’agenzia di rating prevede che la Compagnia nel 2022 mantenga i suoi attuali livelli di capitalizzazione e performance finanziaria.