Cessione crediti in ordine sparso

LA PROLIFERAZIONE DI DISPOSIZIONE HA CREATO DISCIPLINE DIFFERENZIATE PER I DUE BONUS
di Fabrizio G. Poggiani
Cessione dei crediti d’imposta ad assetto variabile. È possibile, con riferimento ai bonus edilizi, optare per la cessione del credito ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari, senza facoltà di successiva cessione, fatta salva la possibilità di due ulteriori cessioni se effettuate a favore di banche e intermediari finanziari. Nell’ambito dei crediti maturati dalle imprese energivore è possibile eseguire la cessione, solo per intero, a favore di istituti di credito o di altri intermediari finanziari, senza facoltà di successiva cessione. Questa è, in estrema sintesi, la situazione che si è venuta a creare dopo una numerosa proliferazione di disposizioni che hanno, di volta in volta, modificato in particolare l’art. 121 del dl 34/2020 (l.77/2020).

CONTENUTO A PAGAMENTO
Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILE Non sei abbonato?
Scopri i piani di abbonamento
Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante
Hai dimenticato la Password?
Registrati

Il testo del documento su www.italiaoggi.it/documenti-italiaoggi

Fonte: