AM Best: i premi D&O registrano i migliori risultati dal 2014

Secondo un nuovo rapporto di AM Best, il 2021 è stato l’anno migliore dal 2014 per quanto riguarda i premi, i volumi e la redditività diretta degli assicuratori D&O

Il rapporto di AM Best afferma che gli aumenti consistenti e aggregati dei prezzi da parte degli assicuratori D&O hanno superato il 10% per trimestre, alimentati da una crescita dei premi diretti del 35% a 14,6 miliardi di dollari.

Allo stesso tempo, le spese di difesa e contenimento dei costi D&O sono aumentate solo del 4%, dopo gli aumenti del 39% nel 2019 e del 14% nel 2020. Il sostanziale rallentamento nel 2021, tuttavia, è dovuto, almeno in parte, ai ritardi nelle cause giudiziarie.

Il rapporto rileva inoltre che, con un minor numero di procedimenti legali che arrivano in giudizio e con i ritardi nei processi e nelle controversie in generale, il lieve aumento delle spese DCC per i rami D&O e altri rami long-tail non è sorprendente.

AM Best ha inoltre rilevato che anche il rapporto DCC in percentuale dei premi diretti incassati (DPE) è diminuito sia nel 2020 che nel 2021. Nel 2021, il rapporto DCC è diminuito del 35%, mentre il DCC come percentuale del DIL è diminuito di circa il 29%.

Prima del 2019, entrambi i rapporti erano aumentati, con occasionale volatilità. Tuttavia, AM Best ha ribadito che i rapporti più bassi degli ultimi due anni sono probabilmente dovuti alla pandemia e non rappresentano necessariamente una tendenza per il 2022.

Inoltre, il rapporto rileva che l’effetto completo della pandemia sui rami D&O e su altri rami di responsabilità professionale o gestionale non sarà noto prima di qualche tempo. I sinistri D&O legati alla COVID-19 potrebbero essere eventi o azioni in ritardo, poiché la pandemia continua a porre problemi alle aziende e all’economia.

Di conseguenza, AM Best ha osservato che l’aumento dei premi e il suo impatto sulla redditività diretta del ramo potrebbero non riflettere la reale profondità e complessità delle sfide che gli assicuratori D&O devono ancora affrontare.

Inoltre, il rapporto afferma che i rischi emergenti come l’inflazione sociale, le divulgazioni legate al cyber, le società di acquisizione a scopo speciale, il finanziamento delle controversie e l’ESG continueranno probabilmente a mettere a dura prova i margini di profitto degli assicuratori D&O.

Christopher Graham, analista senior del settore, ricerca e analisi del settore, AM Best, ha commentato: “L’eccesso di capacità è stato uno dei principali fattori che hanno contribuito alla disparità tra le tariffe e la determinazione del prezzo delle esposizioni al rischio, anche quando il loss ratio è aumentato. Con il peggioramento dei risultati a causa di fattori quali l’inflazione sociale, il finanziamento delle controversie, le preoccupazioni ambientali, sociali e di governance e i sinistri legati al cyber, gli assicuratori hanno spinto in modo aggressivo per ottenere premi elevati al momento del rinnovo, oltre a maggiori ritenute autoassicurate e termini e condizioni più restrittivi”.

David Blades, associate director, industry research and analytics, AM Best, ha aggiunto: “Il miglioramento dei risultati nel 2021 deve essere considerato come una possibile aberrazione, piuttosto che l’inizio di una tendenza, almeno fino a quando non saranno disponibili i risultati dell’intero anno 2022.