AXA ottiene l’autorizzazione a operare come riassicuratore

AXA S.A. ha ottenuto la licenza di riassicurazione dall’Autorité de contrôle prudentiel et de résolution (ACPR).

In qualità di entità riassicurativa autorizzata, AXA S.A. riassicurerà parte dei suoi vettori P&C europei attraverso trattati di riassicurazione quota share rinnovabili annualmente.

Per il 2022, AXA prevede di stipulare trattati di riassicurazione in quota al 25%.

La trasformazione sarà completa dopo la fusione tra AXA S.A. e il suo riassicuratore captive, AXA Global Re, attualmente prevista per la fine di giugno 2022.

Il Gruppo AXA prevede che entro il 2026 AXA S.A. riceverà più di 2 miliardi di euro di liquidità aggiuntiva grazie a questa iniziativa, di cui più di 1 miliardo di euro entro il 2023. Tale importo è costituito da un impatto di cassa una tantum derivante dalla fusione delle due società e da una rimessa di cassa accelerata.