Allianz: ulteriore accantonamento di 1,9 mld per i fondi Structured Alpha

Allianz SE ha previsto un accantonamento aggiuntivo di 1,9 miliardi di euro per i suoi fondi Structured Alpha nel 1° trimestre 2022 al lordo delle imposte.

La società ha dichiarato che l’accantonamento avrà un “impatto negativo” sull’utile netto di gruppo del 1° trimestre di 1,6 miliardi di euro al netto delle imposte. Ciò comporterà, secondo Allianz, un utile netto attribuibile agli azionisti di 0,6 miliardi di euro. L’utile operativo del Gruppo nel 1° trimestre ammonta a 3,2 miliardi di euro.

La compagnia ha dichiarato di ritenere che l’accantonamento contabilizzato rappresenti una stima corretta della sua esposizione finanziaria residua in relazione ai pagamenti di compensazione degli investimenti e ai pagamenti in caso di risoluzione dei procedimenti governativi. L’azienda ha inoltre dichiarato di essere alla ricerca di una soluzione tempestiva a questi procedimenti nelle discussioni con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti e la Securities and Exchange Commission.

In precedenza, a febbraio, Allianz aveva dichiarato che avrebbe contabilizzato un onere di 3,7 miliardi di euro relativo agli Structured Alpha Funds. Ciò ha fatto seguito all’annuncio, nel 2020, che la SEC aveva avviato un’indagine sugli Structured Alpha Funds dopo che i fondi pensione avevano affermato che Allianz non era riuscita a salvaguardare i loro investimenti durante la volatilità finanziaria causata dalla pandemia.

All’epoca Allianz si aspettava di raggiungere accordi con i principali investitori di questi fondi nel prossimo futuro. Aveva anche messo in guardia a metà dell’anno scorso che si aspettava che il risultato dell’indagine potesse “avere un impatto materiale sui risultati finanziari futuri” del gruppo.