Prima Assicurazioni rafforza ancora la squadra Matteo Colombo è il nuovo Responsabile dei Sinistri

Notizia sponsorizzata

Prima Assicurazioni continua il suo percorso di crescita solida allargando la sua squadra con un nuovo manager di alto livello.
Matteo Colombo è stato nominato Responsabile dei Sinistri e dal primo marzo è alla guida di un team che conta oltre 100 persone e che ha sul tavolo significativi piani di espansione, in una tech company che gestisce i sinistri internamente per garantire il miglior servizio possibile a clienti finali e Intermediari. Matteo, che ha iniziato il suo percorso come project engineer in una società di sviluppo di grandi progetti in ambito Energy, ha intrapreso successivamente una carriera in consulenza, dove si è specializzato in progetti di Digital Transformation e Operations.

Matteo Colombo Responsabile Sinistri

Prima Assicurazioni è in fortissima crescita e ha chiuso il 2020 con clienti attivi in aumento del 110% a quasi 1,1 milioni. Quali sono gli obiettivi che si è posto entrando in un’azienda che sta già andando così forte?

L’obiettivo chiave per il team Sinistri non cambia: liquidare al meglio e nel minor tempo possibile i danni dei nostri clienti e assisterli in una situazione complicata come l’evento del sinistro. Sappiamo bene che si tratta del momento della verità per un player assicurativo: la gestione dei sinistri per noi non è un costo, ma una leva chiave di “customer satisfaction” e quindi di crescita. Ho scelto di lavorare con una tech company perché è capace di efficientare la gestione dei sinistri tramite l’automazione dei processi, con un approccio focalizzato sul cliente e un monitoraggio “data driven”, ovvero basato su dati concreti e non supposizioni. Un altro obiettivo chiave sarà quello di continuare ad ampliare il network di fiduciari e soprattutto di carrozzerie convenzionate, arrivando a circa 2100 a fine anno, per garantire una copertura capillare del nostro portafoglio clienti in tutta Italia. Infine, continueremo certamente a investire per allargare il nostro team e migliorare costantemente le piattaforme tecnologiche a supporto del lavoro di tutta la filiera.

Prima Assicurazioni ha scommesso sulla gestione interna dei sinistri. Che struttura ha trovato?

Ho trovato un team molto giovane e coeso, estremamente competente e ben organizzato. Fin da subito ho avvertito tangibile la voglia di continuare a migliorare attraverso competenze e tecnologia e di crescere per portare benefici a tutto il comparto assicurativo. Prima Assicurazioni mette sul piatto investimenti costanti in ricerca e sviluppo, creando team di software developer e UX designer con i migliori talenti disponibili sul mercato, a dimostrazione di quanto l’innovazione sia nel nostro DNA.

Prima Assicurazioni, che è una tech company, è riuscita a creare in solo un anno di attività una rete “fisica” di Agenti e Broker che conta diverse centinaia di Partner. Che vantaggi derivano secondo lei dal collaborare con una società ad alto contenuto tecnologico?

Essere una società ad alto contenuto tecnologico ci garantisce rapidità e intuitività nella gestione dei sinistri, oltre che una assoluta solidità dei conti, perché i premi sono prezzati con estrema precisione grazie alla grande capacità dei nostri dati. Secondo noi non esistono aspetti troppo difficili da spiegare: tutto può essere semplificato e reso comprensibile grazie a una cura maniacale dei dettagli e alle nuove tecnologie digitali, che rendono la vita più semplice a noi, al cliente finale e, naturalmente, anche ad Agenti e Broker.

Quali sono in concreto i benefici per gli Intermediari?

Siamo molto attenti alle necessità della rete e ci interessa migliorare l’attività quotidiana di Agenti e Broker. La nostra mission è quella di permettere a ciascun Intermediario di svolgere il proprio lavoro nel modo più semplice e veloce possibile, fornendo un team di supporto personalizzato e gli strumenti che più si adattano alla propria modalità operatività. Siamo costantemente alla ricerca di feedback e spunti di miglioramento da parte della nostra rete, con l’obiettivo di evolvere e migliorare il nostro modello di business e la nostra piattaforma tecnologica sulla base delle reali esigenze di Agenti e Broker. La nostra piattaforma, ad esempio, si sta evolvendo ancora per garantire un monitoraggio una gestione del sinistro direttamente da parte dell’Intermediario.

Prima Assicurazioni ha inaugurato a marzo anche una carrozzeria di proprietà a Brugherio (MB). Perché avete fatto questa scelta innovativa?

Brugherio è il progetto pilota, che ci permetterà di garantire un servizio ancora più integrato e di qualità ai nostri clienti in caso di sinistro. Inoltre, gestire direttamente una carrozzeria ci consentirà di sviluppare ulteriori competenze operative utili a migliorare ed efficientare ancora di più il nostro processo di liquidazione. Siamo una tech company con i piedi ben piantati per terra: crediamo che avere visibilità diretta e competenza nei processi di carrozzeria sia un valore aggiunto al bagaglio di competenze dei nostri liquidatori, ai quali forniremo sessioni di formazione specifiche in carrozzeria.

Dobbiamo quindi aspettarci che Prima Assicurazioni investa in nuove carrozzerie?

Brugherio è stata pensata per l’area di Milano e Monza-Brianza. La nostra vision è quella di replicare il concept in altre grandi città d’Italia, nel Centro e al Sud. Il nostro è un piano ambizioso che, siamo certi, porterà gradualmente nuovi benefici anche alla rete degli Intermediari. Per il momento stiamo valutando tempistiche e location definitive, mentre raccogliamo dati utili dal progetto Brugherio per mettere a punto i prossimi passi.