Fusione Aon-Willis: nuovo rinvio dalla Commissione europea

Bruxelles vuole darsi ancora un po’ di tempo prima di dare il via libera definitivo alla fusione tra Aon e Willis Towers Watson.

Sul suo sito web, la Commissione europea ha annunciato il 4 maggio che la conclusione della sua indagine è stata rinviata di una settimana. La nuova scadenza per presentare le sue conclusioni su questa fusione è ora fissata al 3 agosto, contro il 27 luglio precedente. Si tratta di un ulteriore rinvio, dato che la scadenza era già stata estesa di 10 giorni il mese scorso.

Questa decisione di Bruxelles arriva in un momento in cui Aon e Willis Towers Watson devono svelare nei prossimi giorni le attività che il futuro gruppo intende cedere per ottenere il via libera. Come rivelato da L’Argus, le attività in vendita includono l’attività di brokeraggio riassicurativo di Willis Re e l’attività di brokeraggio assicurativo di WTW in Europa occidentale, compreso Gras Savoye in Francia. Le discussioni, che sono attualmente oggetto di un NDA (accordo di non divulgazione) tra le due parti, dovrebbero essere formalizzate presto.

Secondo le informazioni del settimanale francese, l’americano Arthur J. Gallagher sarebbe entrato in discussioni esclusive con Aon-Willis al fine di acquisire la maggior parte (se non tutte) delle attività in vendita.

Aon