Swiss Re va in rosso

Swiss Re ha chiuso il primo trimestre dell’anno con una perdita netta di 325 milioni di dollari, a fronte di un utile di 429 milioni di dollari dei primi tre mesi del 2019.

Il gruppo riassicurativo spiega il rosso con il forte impatto avuto dall’emergenza sanitaria sullo sviluppo del business, cui va aggiunto un onere ante imposte di 476 milioni di dollari per l’attività property & casualty.

I premi netti e le commissioni sono scesi a 8,93 miliardi di dollari, pari a una diminuzione del 6,3% su base annua. Il patrimonio netto è diminuito di circa il 5%, attestandosi a 28 miliardi di dollari.

Swiss Re