Il risparmio gestito riscopre la concorrenza del debito pubblico

Le emissioni di Bot e Btp nei prossimi mesi assorbiranno una quota rilevante degli investimenti. Ma le società del settore possono puntare su nuovi servizi e sugli strumenti per finanziare l’economia reale, come i Pir.
In tempi di coronavirus, protagonisti del risparmio gestito si sono scoperti più simili alle ditte di consegna a domicilio piuttosto che alle compagnie aeree: finora hanno fatto buoni affari, in qualche caso ottimi (per Banca Generali il trimestre che si è chiuso è il migliore dal 2015), in qualche altro, come Azimut, li paradiso stavolta può attendere, anche se secondo il fondatore Pietro Giuliani tutto è sotto controllo. Insomma, la gestione del soldi sfida le leggi di gravità? E soprattutto, durerà?


Fonte:aflogo_mini