Cattolica blocca la cedola

Il consiglio di Cattolica, venerdì 15 ha approvato le modifiche della governance che saranno portare al voto dell’assemblea del 27 giugno, con il solo voto contrario del consigliere Alberto Minali, ex amministratore delegato. Un testo unico, dopo che i soci dissidenti, alla vigilia, avevano rinunciato alla richiesta di convocazione dell’assemblea straordinaria con un documento alternativo. Il cda ha anche votato il bilancio trimestrale chiuso con un utile netto di 14 milioni, in flessione del 45,9% a causa di svalutazioni, decidendo uno stop definitivo al dividendo seguendo le indicazioni Ivass. Nell’assemblea straodinaria sarà anche votata la proposta di attribuirea al cda la delega ad aumentare il capitale fino a 500 milioni entro il 2025 e il consiglio ha anche deciso di portare ai voti dell’assemblea la revoca per giusta causa di Minali, con il manager pronto all’azione risarcitoria.(riproduzione riservata)

Fonte: