RASSEGNA STAMPA ASSICURATIVA 24/05/2019

logo_mf

Parla Giuliani / La risalita del titolo (+60% nel 2019) ha spiazzato gli shortisti. Questo è solo l’inizio, dice il presidente del gruppo. Secondo cui entro fine anno il valore dell’azione può raddoppiare. La crescita all’estero proseguirà, magari negli Usa. I mercati? Ora un calo, poi ripartiranno

In dirittura il decreto ministeriale che renderà operativo l’obbligo di assicurazione delle strutture e del personale sanitario, tramite la fissazione dei requisiti minimi delle polizze, regolamentando le misure alternative all’assicurazione con la costituzione dei fondi (rischio e riserva) per la gestione in auto ritenzione dei sinistri. È quanto emerso ieri a Roma nel corso del convegno «La gestione della responsabilità civile sanitaria: tra risk management e assicurazione», organizzato dallo studio legale Fga Ferraro Giove Associati e dal Club degli assicuratori romani, con il patrocinio di Asla Associazione degli studi legali associati, Isjam Insurance skills Jam e Anra (Associazione nazionale risk manager e responsabili assicurazioni aziendali).
Cattolica assicurazioni ha ricevuto il Silver Regional Award per la categoria Other countries and regions (Altri paesi e regioni) all’interno della Ipe Real Estate Global Conference 2019 organizzata ad Amsterdam. Unica compagnia italiana a essere annoverata tra i vincitori, Cattolica ha ottenuto il riconoscimento in quanto «valido player regionale con ambizioni di crescita. Il Fondo Mercury Conad rappresenta un buon esempio di flusso di cassa di lungo termine, buona diversificazione e risultati». Il riconoscimento, giunto alla quindicesima edizione, premia l’eccellenza e l’innovazione negli investimenti immobiliari degli operatori istituzionali. È stato consegnato da Manfredi Catella, a.d. di Coima Res.
  • Una nuvola per sport e concerti
Doveva essere pronto nella primavera del 2011, chiamarsi PalaAJ (Armani Jeans) per una ristrutturazione da quasi 10 milioni di euro, coperta per 2,8 milioni di euro dallo sponsor Armani. Invece, il ritrovamento di amianto nelle vecchie fondamenta del PalaLido di Milano (inaugurato nel 1961) ha allungato i tempi in modo biblico: imprese edili sono fallite, l’impianto è stato completamente raso al suolo nel 2013 e Giorgio Armani ha preferito sposare la causa del Forum di Assago, lasciando perdere il palazzetto in città. Che però, finalmente, riparte il prossimo 21 giugno: si chiama Allianz Cloud, alla fine è costato quasi 18 milioni di euro, e per l’inaugurazione, alla quale parteciperanno il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e il presidente del Coni, Giovanni Malagò, si è scelta la pallavolo con il torneo Volleyball Nations League, le cui gare andranno avanti fino al 23 giugno. Allianz, che è lo sponsor principale della struttura da 5.318 spettatori, verserà poco più di 1,8 milioni di euro complessivi per una partnership quinquennale.

Repubblica_logo

  • Eternit bis condannato a 4 anni il magnate svizzero
Quattro anni di carcere è la condanna al “re” dell’amianto Stephan Schmidheiny per l’omicidio colposo di due ex operai della fabbrica di Eternit a Cavagnolo (Torino). «Una pena mite ma per noi è un nuovo inizio» commenta l’Afeva (associazione familiari e vittime dell’amianto): la decisione arriva cinque anni dopo la sentenza della Cassazione che aveva cancellato per prescrizione i 18 anni inflitti per le quasi 3000 vittime dell’eternit. La condanna del tribunale di Torino è la prima nell’inchiesta Eternit bis: ora l’imprenditore svizzero deve rispondere per altri 256 casi nei procedimenti trasferiti a Vercelli, Napoli e Reggio Emilia.
  • Truffa diamanti Banco Bpm dovrà risarcire investitore
Il Tribunale di Verona ha condannato il Banco Bpm a risarcire il danno causato a un’investitrice dalla compravendita di diamanti di Intermarket Diamond Business. Lo hanno reso noto Vincenzo e Camilla Cusumano, legali degli eredi della signora che all’epoca dell’investimento era un’anziana pensionata, sottolineando che il «provvedimento è il primo in Italia». La vicenda riguarda l’ex Banco Popolare, ora Banco Bpm, che aveva definito i diamanti come un bene rifugio. «I diamanti — evidenziano i legali — erano venduti ad un prezzo circa quattro volte il reale valore e Intermarket Diamond Business, per convincere gli investitori, provvedeva a pubblicare finte quotazioni che poi si sono rivelate essere pagine pubblicitarie a pagamento ». L’ordinanza ha riconosciuto all’investitore il risarcimento completo del danno (32 mila euro), cioè la differenza tra il reale valore dei diamanti e il prezzo pagato.

  • La spesa delle famiglie perde 60 miliardi in otto anni
Sessanta miliardi in meno tra il 2018 e il 2011. A tanto ammonta il calo dei consumi delle famiglie italiane negli ultimi otto anni. Nel periodo considerato la spesa media annuale è passata ai 28.251 euro dello scorso anno dai 30.781 del 2011 con una perdita secca di poco superiore agli 8 punti percentuali. È quanto emerge da uno studio di Confesercenti-Cer presentato ieri a Roma. Le famiglie hanno ridotto tutti i capitoli di spesa con solo due eccezioni: l’istruzione (+24,7%) e la sanità (+12,1%). Limature per l’abitazione (-1.100 euro l’anno), l’abbigliamento (-280 euro), tempo libero e spettacoli (-182 euro), comunicazioni (-164 euro), alimentari (-322 euro). Ma secondo le rilevazioni di Confesercenti il taglio più drastico (-19%) lo subiscono gli smartphone. La flessione della capacità di spesa non ha risparmiato il carrello della spesa dove gli alimentari perdono il 6%.

Un anno promettente per l’assicurazione vita francese. In aprile, il mercato francese ha registrato un afflusso netto (contributi meno prestazioni) di 3,4 miliardi di euro, rispetto ai 2,3 miliardi di euro di marzo, secondo le statistiche pubblicate giovedì dalla Federazione francese delle assicurazioni. E’ necessario tornare a gennaio 2013 per trovare le prove di una migliore performance (3,6 miliardi di euro). Nei primi quattro mesi del 2019 la raccolta netta si è attestata a 11,2 miliardi di euro. Si tratta di più che nello stesso periodo del 2018 (8,1 miliardi di dollari).