Luci e ombre del decreto “sblocca cantieri” in tema di appalti pubblici

Per cogliere gli aspetti meramente operativi delle novità legislative

Video conferenza
Giovedi 23 maggio 2019 dalle 14.30 alle 16.30

di Sonia Lazzini

Il titolo del decreto non deve trarre in inganno. Le novità riguardano anche gli appalti di servizi e forniture.

Alcune modifiche sono di immediata percezione, come quelle su:

• appalti sottosoglia
• Requisiti di ordine morale
• Subappalto

Altre hanno bisogno di alcune riflessioni del tipo:

Cosa implica, per la polizza del progettista, il fatto che alcuni appalti potranno andare in gara solo con la progettazione definitiva?

Nell’appalto integrato, quali dovranno essere le condizioni della polizza CAR?

Cosa significa che il valore dell’appalto dovrà essere computato sulla totalità dei lotti ? Ci potrebbero essere delle conseguenze, ad esempio, sugli appalti per il servizio assicurativo?

Quali sono le possibilità che i Comuni non capoluogo di Provincia tornino ad essere Stazioni appaltanti? Anche per gli appalti sotto soglia?

Quali sono le conseguenze, sia per le modalità di presentazione che per l’escussione della garanzia provvisoria stante la possibilità di invertire le verifiche delle dichiarazioni contenute nella busta amministrativa?

Come dovrà essere adattato il testo della polizze fideiussoria tipo dell’anticipazione essendo ora prevista anche per gli appalti di servizi e forniture?

Il pagamento diretto al subappaltatore implica la possibilità, per la Stazione appaltante, di poter escutere la garanzia definitiva (anche in considerazione del decreto Biagi?)

Non dobbiamo inoltre dimenticare che per le infrastrutture prioritarie i Commissari godranno di un’ampia discrezionalità

Vi aspetto a questo primo appuntamento, per un confronto costruttivo sulle tante novità.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

Download (PDF, Sconosciuto)

I