Guardo oltre le polizze

L’accoglienza del mercato è stata decisamente positiva. Venerdì 10 maggio pochi minuti dopo diffusione degli obiettivi del nuovo piano industriale al 2019-2021 di Unipol le azioni del gruppo assicurativo sono schizzate a Piazza Affari con un aumento di oltre il 6%. Agli investitori è piaciuta sicuramente la crescita prospettata dei dividendi, che per Unipol Gruppo dovrebbero arrivare a 600 milioni rispetto ai circa 400 milioni dell’ultimo triennio, mentre per Unipol Sai l’ambizione è salire a 1,3 miliardi rispetto al miliardo di euro promesso con il vecchio piano. Quest’ultimo business plan scadeva a fino 2018 od è stato battuto sia in termini di risultato operativo sia, nel caso di Unipol Sai, per la cedola, che ha raggiunto 1,2 miliardi. “E la dimostrazione che facciamo quello che promettiamo e che non vendiamo sogni ai nostri investitori, così come non li vendiamo ai nostri assicurati”, ha detto il ceo Carlo Cimbri.


Fonte: