Generali all’attacco di MetLife

DI MANUEL FOLLIS

Generali ha aperto una trattativa per rilevare gli asset del gruppo MetLife in Centro Europa, caratterizzati da una crescita più sostenuta rispetto alla media Ue. Gli asset oggetto di interesse, anche se per l’agenzia Bloomberg i colloqui sarebbero ancora nella fase esplorativa, avrebbero un valore intorno a 2 miliardi di euro e sono concentrati in Polonia, Repubblica Ceca, Ungheria e Romania. E’ noto che il gruppo guidato da Philippe Donnet punta ad acquisizioni mirate per 17,5 entrare in nuovi Paesi dove assumere ruoli chiave e sono già state rese note le aree di potenziale interesse, proprio l’Europa centrale e dell’Est. MetLife è uno dei maggiori gruppi assicurativi al mondo con sede a New York e oltre 62 miliardi di dollari di ricavi annuali. Il piano industriale di Generali prevede ingenti investimenti sia per operazioni di m&a sia per la crescita interna entro il 2021. Non a caso, a inizio anno il Leone di Trieste ha acquisito asset in Slovenia, portafogli assicurativi in Ungheria e Slovacchia e sottoscritto un accordo di bancassicurazione con Unicredit per rafforzare la presenza sempre nell’est Europa. Secondo Banca Akros, la notizia delle trattative è positiva, anche se molto dipenderà dal prezzo di acquisto delle attività. Gli analisti ricordano che il piano industriale del gruppo punta molto su Paesi come Austria e Russia. Gli obiettivi finanziari sono di una crescita annua composta dell’utile per azione tra il 2018 e il 2021 fra il +6% e il +8%, con una dotazione generale di 3-4 miliardi da usare anche per acquisizioni. Equita sottolinea che la possibile acquisizione è in linea con gli obiettivi del piano industriale 2019-2021, che prevede una crescita dell’utile netto del 6-8%, di cui oltre il 6% per vie interne e il restante 2% (circa 150 milioni) attraverso operazioni straordinarie. Banca Imi infine si focalizza sul fatto che domani il gruppo terrà l’investor day a Londra, occasione nella quale potrebbero emergere ulteriori dettagli. Ieri, intanto, Frédéric de Courtois, generai manager di Generali, è stato nominato vi cc presidente di Insurance Europe, l’associazione europea che rappresenta le imprese d’ assicurazione e riassicurazione, per la durata di tre anni. (riproduzione riservata)

Fonte: logo_mf