www.quixass.com: sito non riconducibile a intermediario RUI

L’IVASS rende noto che è stata segnalata la commercializzazione di polizze r.c. auto contraffatte, anche aventi durata temporanea, apparentemente emesse da Quixa (marchio commerciale di Axa Global Direct Seguros y Reaseguros S.A.U – Rappresentanza generale per l’Italia), per il tramite del sito internet www.quixass.com (offline dal 14 maggio 2018), che non è riconducibile ad alcun intermediario iscritto nel Registro Unico degli Intermediari – RUI.

Al riguardo, Quixa ha confermato di non offrire sul mercato coperture assicurative r.c. auto di durata temporanea, di non avere rapporti di collaborazione con QUIXASS e che, a seguito della dematerializzazione del contrassegno introdotta dall’articolo 31 del decreto Liberalizzazioni del 2012, tutte le polizze r.c. auto emesse dall’impresa sono prive di contrassegno di assicurazione.

A seguito delle verifiche espletate, l’IVASS ha accertato che l’attività di intermediazione assicurativa svolta attraverso tale sito è irregolare e, conseguentemente, ne ha chiesto l’oscuramento alle Autorità competenti.