Le tempeste USA di aprile costeranno agli assicuratori 1,5 mld di dollari

Secondo le analisi di Impact Forecasting, società parte di Aon Benfield, i danni economici provocati dalle tempeste che hanno interessato gli Stati Uniti nello scorso mese di aprile ammontano a circa 2,3 miliardi di dollari e costeranno agli assicuratori, pubblici e privati, almeno 1,5 miliardi di dollari.

Cinque distinti fenomeni hanno causato forti temporali negli Stati Uniti, il più forte dei quali ha interessato le pianure del Midwest, il Sud-Est, il Medio Atlantico e il Nord-Est, con quasi 70 tornado e grandine che hanno danneggiato abitazioni, edifici commerciali e un gran numero di veicoli. A causa dello stesso fenomeno si sono registrate notevoli nevicate nel Midwest settentrionale e nella regione del New England.

Ulteriori 180 milioni di dollari di richieste di risarcimento sono attesi dall’ Ontario e dal Quebec, a causa del rigido clima invernale, mentre in Europa i danni della grandine costeranno agli assicuratori circa 1,2 miliardi di dollari.

Impact Forecasting dovrebbe rilasciare presto in Europa un nuovo modello dedicato alla grandine, in modo da aiutare i clienti a prevenire al meglio i danni.