Ai confini dell’assicurazione

TECNICA

Quando il rischio non esiste e quando non può più definirsi rischio

Autore: Clemente Fargion
ASSINEWS 297 – maggio 2018

Riproponiamo la domanda: Il danno da usura deve intendersi escluso anche se l’esclusione non è specificata in polizza?

Nel caso della polizza all risks il problema non si pone perché di solito, il testo prevede l’esclusione dei danni da usura, corrosione o, in generale quelli riconducibili al trascorrere del tempo.

La polizza ad eventi nominati, ovviamente, non prevede in positivo questa garanzia, ma non sempre esclude questa causa nell’ambito delle garanzie base incendio, esplosione e scoppio. L’usura, così come ogni fenomeno di degrado legato al solo scorrere del tempo non è mai stata considerata da nessuno un rischio.

Un evento che non appartiene alla definizione di rischio non dovrebbe essere escluso da una polizza anche se non dichiarato esplicitamente?
La risposta sembra scritta nella stessa domanda, ma non è così semplice.

CONTENUTO A PAGAMENTOIl contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati aMENSILENon sei abbonato?

Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati