Primo trimestre in perdita per l’assicuratore sanitario Aetna

L’assicuratore sanitario statunitense Aetna ha chiuso il primo trimestre dell’anno in perdita, soprattutto a causa dei costi dovuti allo stop dell’operazione di acquisizione della compagnia Humana, da parte del dipartimento di giustizia USA che ha bocciato la fusione che avrebbe potuto determinare una restrizione alla concorrenza nel settore. Con le stesse motivazioni era stata bloccata anche l’acquisizione di Cigna da parte di Anthem.

La numero tre delle assicurazioni sanitarie statunitensi ha segnato una perdita netta di 381 milioni di dollari, (1,11 dollari per azione), nei primi tre mesi dell’anno, a fronte di un utile di 737 milioni di dollari, (2,08 dollari per azione) del primo trimestre 2016.

Dopo avere dovuto lasciar decadere l’accordo da 34 miliardi di dollari per rilevare Humana, Aetna ha visto scendere i ricavi complessivi a 15,1 miliardi di dollari, rispetto ai 15,6 miliardi di un anno fa.