Iperconnessi o niente

2509

AWARDS MILANO FINANZA

Assegnati gli Insurance & Previdenza Awards 2017 

Autore: Gigi Giudice
ASSINEWS 286 – maggio 2017

 

Era quasi scritto oltre che prevedibile che – dopo alcuni anni di ininterrotta crescita – la raccolta premi del settore assicurativo registrasse, nell’esercizio 2016, una frenata. A 134 miliardi di euro. Che significa un arretramento dell’8,8 per cento rispetto all’esercizio precedente. Si è dovuto fare i conti con il calo della raccolta nei rami vita (-11 per cento) e nell’auto (-5,6 per cento). Riduzione dei volumi in molti casi determinata dalle scelte delle compagnie. Che hanno cambiato registro per quanto riguarda l’offerta delle polizze vita tradizionali, valutate troppo onerose in termini di investimento di capitali. Privilegiando le unit linked, meno impegnative, in quanto richiedenti minori mezzi propri.  Per quanto riguarda l’auto, non è una novità la discesa della raccolta, che prosegue da alcuni esercizi, determinata dal calo del prezzo delle coperture rca.

Sempre più importante per gli assicuratori è diventata l’attenzione al campo dell’hi-tech. Ha fornito alcuni dati e ragguagli in proposito Daniele Presutti, senior managing director, Insurance Lead for Europe. Africa and Latin America di Accenture. Gli investimenti nelle tecnologie informatiche da parte delle assicurazioni sono più che raddoppiati dal 2014 a oggi: da 870 milioni di euro a 1,7 miliardi nel 2016. Anche le compagnie più tradizionali si stanno rendendo conto – sulla scorta delle analisi degli esperti – che chi non si attrezza va incontro al rischio di perdite del 30 o del 40 per cento nei risultati operativi. Sul mercato italiano gli investimenti globali in insurtech risultano essere solo del 2 per cento degli investimenti globali, molto lontani rispetto all’80 per cento degli assicuratori Usa.

Attorno all’intervento di Presutti si è sviluppato il confronto fra i leader assicurativi riuniti nella serata del 20 aprile all’Officina del Volo di Milano, nel corso del Charity Dinner a favore del Centro Cardiologico Monzino (rappresentato dal direttore scientifico Elena Tremoli e dal direttore sviluppo Cesare Fiorentini).
Serata in cui sono stati assegnati gli Awards Insurance & Previdenza di MF Milano Finanza.

CONTENUTO A PAGAMENTO Il contenuto integrale di questo articolo è visualizzabile solo dagli abbonati a MENSILENon sei abbonato?

Sei già abbonato? Effettua il login nel modulo sottostante

Hai dimenticato la Password?
Registrati